www.ForumViaggiare.com

www.ForumViaggiare.com (http://www.forumviaggiare.com/index.php)
-   Viaggi Forum Principale (http://www.forumviaggiare.com/forumdisplay.php?f=3)
-   -   Scotland 2009 (lungo) (http://www.forumviaggiare.com/showthread.php?t=21475)

carla polastro 27-08-2009 12.43.36

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
don camillo wrote:
[color=blue]
> Ripeto: la prova sta proprio su questo ng: se le tue recensioni
> fossero così memorabili la gente non tornerebbe a porre per la
> trecentesima volta le stesse domande.[/color]

Memorabili sicuramente no, ma utili - almeno qualche volta - sì: non è stata
forse una mia rece che ti ha fatto venire l'idea di andare a visitare la
Fondation HCB (senza riuscirci perché era chiusa, ma questo è un altro
discorso)?

Esattamente come, se dovessi tornare in Bretagna e Normandia, andrei a
riguardarmi i tuoi post sull'argomento per trovarvi spunti interessanti.

Se dovessi andare in Madagascar, andrei a rileggere le rece di Luango e
Seshe, e così via.

Da come la vedo io, lo scopo delle rece di viaggio è proprio questo, niente
di più, niente di meno.

Cheerio,

Carla


carla polastro 27-08-2009 12.43.36

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
don camillo wrote:
[color=blue]
> Ripeto: la prova sta proprio su questo ng: se le tue recensioni
> fossero così memorabili la gente non tornerebbe a porre per la
> trecentesima volta le stesse domande.[/color]

Memorabili sicuramente no, ma utili - almeno qualche volta - sì: non è stata
forse una mia rece che ti ha fatto venire l'idea di andare a visitare la
Fondation HCB (senza riuscirci perché era chiusa, ma questo è un altro
discorso)?

Esattamente come, se dovessi tornare in Bretagna e Normandia, andrei a
riguardarmi i tuoi post sull'argomento per trovarvi spunti interessanti.

Se dovessi andare in Madagascar, andrei a rileggere le rece di Luango e
Seshe, e così via.

Da come la vedo io, lo scopo delle rece di viaggio è proprio questo, niente
di più, niente di meno.

Cheerio,

Carla


carla polastro 27-08-2009 12.43.36

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
don camillo wrote:
[color=blue]
> Ripeto: la prova sta proprio su questo ng: se le tue recensioni
> fossero così memorabili la gente non tornerebbe a porre per la
> trecentesima volta le stesse domande.[/color]

Memorabili sicuramente no, ma utili - almeno qualche volta - sì: non è stata
forse una mia rece che ti ha fatto venire l'idea di andare a visitare la
Fondation HCB (senza riuscirci perché era chiusa, ma questo è un altro
discorso)?

Esattamente come, se dovessi tornare in Bretagna e Normandia, andrei a
riguardarmi i tuoi post sull'argomento per trovarvi spunti interessanti.

Se dovessi andare in Madagascar, andrei a rileggere le rece di Luango e
Seshe, e così via.

Da come la vedo io, lo scopo delle rece di viaggio è proprio questo, niente
di più, niente di meno.

Cheerio,

Carla


carla polastro 27-08-2009 12.43.36

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
don camillo wrote:
[color=blue]
> Ripeto: la prova sta proprio su questo ng: se le tue recensioni
> fossero così memorabili la gente non tornerebbe a porre per la
> trecentesima volta le stesse domande.[/color]

Memorabili sicuramente no, ma utili - almeno qualche volta - sì: non è stata
forse una mia rece che ti ha fatto venire l'idea di andare a visitare la
Fondation HCB (senza riuscirci perché era chiusa, ma questo è un altro
discorso)?

Esattamente come, se dovessi tornare in Bretagna e Normandia, andrei a
riguardarmi i tuoi post sull'argomento per trovarvi spunti interessanti.

Se dovessi andare in Madagascar, andrei a rileggere le rece di Luango e
Seshe, e così via.

Da come la vedo io, lo scopo delle rece di viaggio è proprio questo, niente
di più, niente di meno.

Cheerio,

Carla


carla polastro 27-08-2009 12.43.36

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
don camillo wrote:
[color=blue]
> Ripeto: la prova sta proprio su questo ng: se le tue recensioni
> fossero così memorabili la gente non tornerebbe a porre per la
> trecentesima volta le stesse domande.[/color]

Memorabili sicuramente no, ma utili - almeno qualche volta - sì: non è stata
forse una mia rece che ti ha fatto venire l'idea di andare a visitare la
Fondation HCB (senza riuscirci perché era chiusa, ma questo è un altro
discorso)?

Esattamente come, se dovessi tornare in Bretagna e Normandia, andrei a
riguardarmi i tuoi post sull'argomento per trovarvi spunti interessanti.

Se dovessi andare in Madagascar, andrei a rileggere le rece di Luango e
Seshe, e così via.

Da come la vedo io, lo scopo delle rece di viaggio è proprio questo, niente
di più, niente di meno.

Cheerio,

Carla


carla polastro 27-08-2009 12.43.36

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
don camillo wrote:
[color=blue]
> Ripeto: la prova sta proprio su questo ng: se le tue recensioni
> fossero così memorabili la gente non tornerebbe a porre per la
> trecentesima volta le stesse domande.[/color]

Memorabili sicuramente no, ma utili - almeno qualche volta - sì: non è stata
forse una mia rece che ti ha fatto venire l'idea di andare a visitare la
Fondation HCB (senza riuscirci perché era chiusa, ma questo è un altro
discorso)?

Esattamente come, se dovessi tornare in Bretagna e Normandia, andrei a
riguardarmi i tuoi post sull'argomento per trovarvi spunti interessanti.

Se dovessi andare in Madagascar, andrei a rileggere le rece di Luango e
Seshe, e così via.

Da come la vedo io, lo scopo delle rece di viaggio è proprio questo, niente
di più, niente di meno.

Cheerio,

Carla


carla polastro 27-08-2009 12.43.36

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
don camillo wrote:
[color=blue]
> Ripeto: la prova sta proprio su questo ng: se le tue recensioni
> fossero così memorabili la gente non tornerebbe a porre per la
> trecentesima volta le stesse domande.[/color]

Memorabili sicuramente no, ma utili - almeno qualche volta - sì: non è stata
forse una mia rece che ti ha fatto venire l'idea di andare a visitare la
Fondation HCB (senza riuscirci perché era chiusa, ma questo è un altro
discorso)?

Esattamente come, se dovessi tornare in Bretagna e Normandia, andrei a
riguardarmi i tuoi post sull'argomento per trovarvi spunti interessanti.

Se dovessi andare in Madagascar, andrei a rileggere le rece di Luango e
Seshe, e così via.

Da come la vedo io, lo scopo delle rece di viaggio è proprio questo, niente
di più, niente di meno.

Cheerio,

Carla


carla polastro 27-08-2009 12.43.36

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
don camillo wrote:
[color=blue]
> Ripeto: la prova sta proprio su questo ng: se le tue recensioni
> fossero così memorabili la gente non tornerebbe a porre per la
> trecentesima volta le stesse domande.[/color]

Memorabili sicuramente no, ma utili - almeno qualche volta - sì: non è stata
forse una mia rece che ti ha fatto venire l'idea di andare a visitare la
Fondation HCB (senza riuscirci perché era chiusa, ma questo è un altro
discorso)?

Esattamente come, se dovessi tornare in Bretagna e Normandia, andrei a
riguardarmi i tuoi post sull'argomento per trovarvi spunti interessanti.

Se dovessi andare in Madagascar, andrei a rileggere le rece di Luango e
Seshe, e così via.

Da come la vedo io, lo scopo delle rece di viaggio è proprio questo, niente
di più, niente di meno.

Cheerio,

Carla


carla polastro 27-08-2009 12.43.36

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
don camillo wrote:
[color=blue]
> Ripeto: la prova sta proprio su questo ng: se le tue recensioni
> fossero così memorabili la gente non tornerebbe a porre per la
> trecentesima volta le stesse domande.[/color]

Memorabili sicuramente no, ma utili - almeno qualche volta - sì: non è stata
forse una mia rece che ti ha fatto venire l'idea di andare a visitare la
Fondation HCB (senza riuscirci perché era chiusa, ma questo è un altro
discorso)?

Esattamente come, se dovessi tornare in Bretagna e Normandia, andrei a
riguardarmi i tuoi post sull'argomento per trovarvi spunti interessanti.

Se dovessi andare in Madagascar, andrei a rileggere le rece di Luango e
Seshe, e così via.

Da come la vedo io, lo scopo delle rece di viaggio è proprio questo, niente
di più, niente di meno.

Cheerio,

Carla


carla polastro 27-08-2009 12.43.36

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
don camillo wrote:
[color=blue]
> Ripeto: la prova sta proprio su questo ng: se le tue recensioni
> fossero così memorabili la gente non tornerebbe a porre per la
> trecentesima volta le stesse domande.[/color]

Memorabili sicuramente no, ma utili - almeno qualche volta - sì: non è stata
forse una mia rece che ti ha fatto venire l'idea di andare a visitare la
Fondation HCB (senza riuscirci perché era chiusa, ma questo è un altro
discorso)?

Esattamente come, se dovessi tornare in Bretagna e Normandia, andrei a
riguardarmi i tuoi post sull'argomento per trovarvi spunti interessanti.

Se dovessi andare in Madagascar, andrei a rileggere le rece di Luango e
Seshe, e così via.

Da come la vedo io, lo scopo delle rece di viaggio è proprio questo, niente
di più, niente di meno.

Cheerio,

Carla


carla polastro 27-08-2009 12.43.36

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
don camillo wrote:
[color=blue]
> Ripeto: la prova sta proprio su questo ng: se le tue recensioni
> fossero così memorabili la gente non tornerebbe a porre per la
> trecentesima volta le stesse domande.[/color]

Memorabili sicuramente no, ma utili - almeno qualche volta - sì: non è stata
forse una mia rece che ti ha fatto venire l'idea di andare a visitare la
Fondation HCB (senza riuscirci perché era chiusa, ma questo è un altro
discorso)?

Esattamente come, se dovessi tornare in Bretagna e Normandia, andrei a
riguardarmi i tuoi post sull'argomento per trovarvi spunti interessanti.

Se dovessi andare in Madagascar, andrei a rileggere le rece di Luango e
Seshe, e così via.

Da come la vedo io, lo scopo delle rece di viaggio è proprio questo, niente
di più, niente di meno.

Cheerio,

Carla


carla polastro 27-08-2009 12.43.36

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
don camillo wrote:
[color=blue]
> Ripeto: la prova sta proprio su questo ng: se le tue recensioni
> fossero così memorabili la gente non tornerebbe a porre per la
> trecentesima volta le stesse domande.[/color]

Memorabili sicuramente no, ma utili - almeno qualche volta - sì: non è stata
forse una mia rece che ti ha fatto venire l'idea di andare a visitare la
Fondation HCB (senza riuscirci perché era chiusa, ma questo è un altro
discorso)?

Esattamente come, se dovessi tornare in Bretagna e Normandia, andrei a
riguardarmi i tuoi post sull'argomento per trovarvi spunti interessanti.

Se dovessi andare in Madagascar, andrei a rileggere le rece di Luango e
Seshe, e così via.

Da come la vedo io, lo scopo delle rece di viaggio è proprio questo, niente
di più, niente di meno.

Cheerio,

Carla


carla polastro 27-08-2009 12.43.36

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
don camillo wrote:
[color=blue]
> Ripeto: la prova sta proprio su questo ng: se le tue recensioni
> fossero così memorabili la gente non tornerebbe a porre per la
> trecentesima volta le stesse domande.[/color]

Memorabili sicuramente no, ma utili - almeno qualche volta - sì: non è stata
forse una mia rece che ti ha fatto venire l'idea di andare a visitare la
Fondation HCB (senza riuscirci perché era chiusa, ma questo è un altro
discorso)?

Esattamente come, se dovessi tornare in Bretagna e Normandia, andrei a
riguardarmi i tuoi post sull'argomento per trovarvi spunti interessanti.

Se dovessi andare in Madagascar, andrei a rileggere le rece di Luango e
Seshe, e così via.

Da come la vedo io, lo scopo delle rece di viaggio è proprio questo, niente
di più, niente di meno.

Cheerio,

Carla


carla polastro 27-08-2009 12.43.36

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
don camillo wrote:
[color=blue]
> Ripeto: la prova sta proprio su questo ng: se le tue recensioni
> fossero così memorabili la gente non tornerebbe a porre per la
> trecentesima volta le stesse domande.[/color]

Memorabili sicuramente no, ma utili - almeno qualche volta - sì: non è stata
forse una mia rece che ti ha fatto venire l'idea di andare a visitare la
Fondation HCB (senza riuscirci perché era chiusa, ma questo è un altro
discorso)?

Esattamente come, se dovessi tornare in Bretagna e Normandia, andrei a
riguardarmi i tuoi post sull'argomento per trovarvi spunti interessanti.

Se dovessi andare in Madagascar, andrei a rileggere le rece di Luango e
Seshe, e così via.

Da come la vedo io, lo scopo delle rece di viaggio è proprio questo, niente
di più, niente di meno.

Cheerio,

Carla


carla polastro 27-08-2009 12.43.36

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
don camillo wrote:
[color=blue]
> Ripeto: la prova sta proprio su questo ng: se le tue recensioni
> fossero così memorabili la gente non tornerebbe a porre per la
> trecentesima volta le stesse domande.[/color]

Memorabili sicuramente no, ma utili - almeno qualche volta - sì: non è stata
forse una mia rece che ti ha fatto venire l'idea di andare a visitare la
Fondation HCB (senza riuscirci perché era chiusa, ma questo è un altro
discorso)?

Esattamente come, se dovessi tornare in Bretagna e Normandia, andrei a
riguardarmi i tuoi post sull'argomento per trovarvi spunti interessanti.

Se dovessi andare in Madagascar, andrei a rileggere le rece di Luango e
Seshe, e così via.

Da come la vedo io, lo scopo delle rece di viaggio è proprio questo, niente
di più, niente di meno.

Cheerio,

Carla


carla polastro 27-08-2009 12.43.36

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
don camillo wrote:
[color=blue]
> Ripeto: la prova sta proprio su questo ng: se le tue recensioni
> fossero così memorabili la gente non tornerebbe a porre per la
> trecentesima volta le stesse domande.[/color]

Memorabili sicuramente no, ma utili - almeno qualche volta - sì: non è stata
forse una mia rece che ti ha fatto venire l'idea di andare a visitare la
Fondation HCB (senza riuscirci perché era chiusa, ma questo è un altro
discorso)?

Esattamente come, se dovessi tornare in Bretagna e Normandia, andrei a
riguardarmi i tuoi post sull'argomento per trovarvi spunti interessanti.

Se dovessi andare in Madagascar, andrei a rileggere le rece di Luango e
Seshe, e così via.

Da come la vedo io, lo scopo delle rece di viaggio è proprio questo, niente
di più, niente di meno.

Cheerio,

Carla


carla polastro 27-08-2009 12.43.36

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
don camillo wrote:
[color=blue]
> Ripeto: la prova sta proprio su questo ng: se le tue recensioni
> fossero così memorabili la gente non tornerebbe a porre per la
> trecentesima volta le stesse domande.[/color]

Memorabili sicuramente no, ma utili - almeno qualche volta - sì: non è stata
forse una mia rece che ti ha fatto venire l'idea di andare a visitare la
Fondation HCB (senza riuscirci perché era chiusa, ma questo è un altro
discorso)?

Esattamente come, se dovessi tornare in Bretagna e Normandia, andrei a
riguardarmi i tuoi post sull'argomento per trovarvi spunti interessanti.

Se dovessi andare in Madagascar, andrei a rileggere le rece di Luango e
Seshe, e così via.

Da come la vedo io, lo scopo delle rece di viaggio è proprio questo, niente
di più, niente di meno.

Cheerio,

Carla


carla polastro 27-08-2009 12.43.36

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
don camillo wrote:
[color=blue]
> Ripeto: la prova sta proprio su questo ng: se le tue recensioni
> fossero così memorabili la gente non tornerebbe a porre per la
> trecentesima volta le stesse domande.[/color]

Memorabili sicuramente no, ma utili - almeno qualche volta - sì: non è stata
forse una mia rece che ti ha fatto venire l'idea di andare a visitare la
Fondation HCB (senza riuscirci perché era chiusa, ma questo è un altro
discorso)?

Esattamente come, se dovessi tornare in Bretagna e Normandia, andrei a
riguardarmi i tuoi post sull'argomento per trovarvi spunti interessanti.

Se dovessi andare in Madagascar, andrei a rileggere le rece di Luango e
Seshe, e così via.

Da come la vedo io, lo scopo delle rece di viaggio è proprio questo, niente
di più, niente di meno.

Cheerio,

Carla


carla polastro 27-08-2009 12.43.36

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
don camillo wrote:
[color=blue]
> Ripeto: la prova sta proprio su questo ng: se le tue recensioni
> fossero così memorabili la gente non tornerebbe a porre per la
> trecentesima volta le stesse domande.[/color]

Memorabili sicuramente no, ma utili - almeno qualche volta - sì: non è stata
forse una mia rece che ti ha fatto venire l'idea di andare a visitare la
Fondation HCB (senza riuscirci perché era chiusa, ma questo è un altro
discorso)?

Esattamente come, se dovessi tornare in Bretagna e Normandia, andrei a
riguardarmi i tuoi post sull'argomento per trovarvi spunti interessanti.

Se dovessi andare in Madagascar, andrei a rileggere le rece di Luango e
Seshe, e così via.

Da come la vedo io, lo scopo delle rece di viaggio è proprio questo, niente
di più, niente di meno.

Cheerio,

Carla


carla polastro 27-08-2009 12.43.36

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
don camillo wrote:
[color=blue]
> Ripeto: la prova sta proprio su questo ng: se le tue recensioni
> fossero così memorabili la gente non tornerebbe a porre per la
> trecentesima volta le stesse domande.[/color]

Memorabili sicuramente no, ma utili - almeno qualche volta - sì: non è stata
forse una mia rece che ti ha fatto venire l'idea di andare a visitare la
Fondation HCB (senza riuscirci perché era chiusa, ma questo è un altro
discorso)?

Esattamente come, se dovessi tornare in Bretagna e Normandia, andrei a
riguardarmi i tuoi post sull'argomento per trovarvi spunti interessanti.

Se dovessi andare in Madagascar, andrei a rileggere le rece di Luango e
Seshe, e così via.

Da come la vedo io, lo scopo delle rece di viaggio è proprio questo, niente
di più, niente di meno.

Cheerio,

Carla


carla polastro 27-08-2009 12.43.36

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
don camillo wrote:
[color=blue]
> Ripeto: la prova sta proprio su questo ng: se le tue recensioni
> fossero così memorabili la gente non tornerebbe a porre per la
> trecentesima volta le stesse domande.[/color]

Memorabili sicuramente no, ma utili - almeno qualche volta - sì: non è stata
forse una mia rece che ti ha fatto venire l'idea di andare a visitare la
Fondation HCB (senza riuscirci perché era chiusa, ma questo è un altro
discorso)?

Esattamente come, se dovessi tornare in Bretagna e Normandia, andrei a
riguardarmi i tuoi post sull'argomento per trovarvi spunti interessanti.

Se dovessi andare in Madagascar, andrei a rileggere le rece di Luango e
Seshe, e così via.

Da come la vedo io, lo scopo delle rece di viaggio è proprio questo, niente
di più, niente di meno.

Cheerio,

Carla


carla polastro 27-08-2009 12.43.36

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
don camillo wrote:
[color=blue]
> Ripeto: la prova sta proprio su questo ng: se le tue recensioni
> fossero così memorabili la gente non tornerebbe a porre per la
> trecentesima volta le stesse domande.[/color]

Memorabili sicuramente no, ma utili - almeno qualche volta - sì: non è stata
forse una mia rece che ti ha fatto venire l'idea di andare a visitare la
Fondation HCB (senza riuscirci perché era chiusa, ma questo è un altro
discorso)?

Esattamente come, se dovessi tornare in Bretagna e Normandia, andrei a
riguardarmi i tuoi post sull'argomento per trovarvi spunti interessanti.

Se dovessi andare in Madagascar, andrei a rileggere le rece di Luango e
Seshe, e così via.

Da come la vedo io, lo scopo delle rece di viaggio è proprio questo, niente
di più, niente di meno.

Cheerio,

Carla


carla polastro 27-08-2009 12.43.36

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
don camillo wrote:
[color=blue]
> Ripeto: la prova sta proprio su questo ng: se le tue recensioni
> fossero così memorabili la gente non tornerebbe a porre per la
> trecentesima volta le stesse domande.[/color]

Memorabili sicuramente no, ma utili - almeno qualche volta - sì: non è stata
forse una mia rece che ti ha fatto venire l'idea di andare a visitare la
Fondation HCB (senza riuscirci perché era chiusa, ma questo è un altro
discorso)?

Esattamente come, se dovessi tornare in Bretagna e Normandia, andrei a
riguardarmi i tuoi post sull'argomento per trovarvi spunti interessanti.

Se dovessi andare in Madagascar, andrei a rileggere le rece di Luango e
Seshe, e così via.

Da come la vedo io, lo scopo delle rece di viaggio è proprio questo, niente
di più, niente di meno.

Cheerio,

Carla


carla polastro 27-08-2009 12.43.36

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
don camillo wrote:
[color=blue]
> Ripeto: la prova sta proprio su questo ng: se le tue recensioni
> fossero così memorabili la gente non tornerebbe a porre per la
> trecentesima volta le stesse domande.[/color]

Memorabili sicuramente no, ma utili - almeno qualche volta - sì: non è stata
forse una mia rece che ti ha fatto venire l'idea di andare a visitare la
Fondation HCB (senza riuscirci perché era chiusa, ma questo è un altro
discorso)?

Esattamente come, se dovessi tornare in Bretagna e Normandia, andrei a
riguardarmi i tuoi post sull'argomento per trovarvi spunti interessanti.

Se dovessi andare in Madagascar, andrei a rileggere le rece di Luango e
Seshe, e così via.

Da come la vedo io, lo scopo delle rece di viaggio è proprio questo, niente
di più, niente di meno.

Cheerio,

Carla


carla polastro 27-08-2009 12.43.36

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
don camillo wrote:
[color=blue]
> Ripeto: la prova sta proprio su questo ng: se le tue recensioni
> fossero così memorabili la gente non tornerebbe a porre per la
> trecentesima volta le stesse domande.[/color]

Memorabili sicuramente no, ma utili - almeno qualche volta - sì: non è stata
forse una mia rece che ti ha fatto venire l'idea di andare a visitare la
Fondation HCB (senza riuscirci perché era chiusa, ma questo è un altro
discorso)?

Esattamente come, se dovessi tornare in Bretagna e Normandia, andrei a
riguardarmi i tuoi post sull'argomento per trovarvi spunti interessanti.

Se dovessi andare in Madagascar, andrei a rileggere le rece di Luango e
Seshe, e così via.

Da come la vedo io, lo scopo delle rece di viaggio è proprio questo, niente
di più, niente di meno.

Cheerio,

Carla


don camillo 27-08-2009 12.49.15

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
On 27 Ago, 11:35, Albertuan au travail <nontel...@lamiaemail.it>
wrote:
[color=blue][color=green]
> > Tutto secondo me, ovviamente. E "secondo me", per me, è vangelo.[/color][/color]
[color=blue]
> Miiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!! 8-o[/color]

ehehehhe

Comunque, il pezzo "incriminato" è questo qua:

"Come ho già avuto occasione di dire diverse volte in passato, trovo
le
recensioni di viaggio di una noia mortale e poi le ritengo inutili
perchè, non so se avete notato - e lo avete certamente notato - la
gente, anche se legge un vostro reportage, ma in quel momento non
deve
partire per quel Paese, nel momento in cui ci andrà posterà domande
le
cui risposte - a volte alcune, a volte molte - erano già scritte nel
vostro "vecchio" reportage che, "ho letto con molto
piacere!" (ipocriti!)."

Forse non si capisce bene e allora cerco di spiegarmi (spero) meglio:
il fatto che a me le recensioni di viaggio annoino non ci azzecca
nulla su come siano redatte. Io non sono entrato nel merito di questo
anche perchè questo non è un ng di critica letteraria per cui poco
m'importa se alla gentile interlocutrice di Carla è parso di stare nei
luoghi descritti da quest'ultima. Mi spiego?
Io i riferivo - e mi riferisco - sostanzialmente all'inutilità delle
recensioni che, secondo me, quindi è vangelo :-), servono più a chi le
scrive che non a chi le legge.
Quando ho portato il mio esempio sulla Bretagna e tu mi hai risposto
"e ti pare poco?" ho dimenticato, forse dandolo per scontato, di
aggiungere che quelle stesse persone, in un secondo, in un terzo, in
un quarto momento, riponevano le stesse domande! Ma come Non gli era
così rimasta impressa la mia "bellissima" descrizione?
Io non sono un genio e se tu mi fornisci un'indicazione per me bella e/
o importante per esempio su Parigi, scommetti che poi non ho bisogno
di richiedere nulla?

Ciao ciao.


don camillo 27-08-2009 12.49.15

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
On 27 Ago, 11:35, Albertuan au travail <nontel...@lamiaemail.it>
wrote:
[color=blue][color=green]
> > Tutto secondo me, ovviamente. E "secondo me", per me, è vangelo.[/color][/color]
[color=blue]
> Miiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!! 8-o[/color]

ehehehhe

Comunque, il pezzo "incriminato" è questo qua:

"Come ho già avuto occasione di dire diverse volte in passato, trovo
le
recensioni di viaggio di una noia mortale e poi le ritengo inutili
perchè, non so se avete notato - e lo avete certamente notato - la
gente, anche se legge un vostro reportage, ma in quel momento non
deve
partire per quel Paese, nel momento in cui ci andrà posterà domande
le
cui risposte - a volte alcune, a volte molte - erano già scritte nel
vostro "vecchio" reportage che, "ho letto con molto
piacere!" (ipocriti!)."

Forse non si capisce bene e allora cerco di spiegarmi (spero) meglio:
il fatto che a me le recensioni di viaggio annoino non ci azzecca
nulla su come siano redatte. Io non sono entrato nel merito di questo
anche perchè questo non è un ng di critica letteraria per cui poco
m'importa se alla gentile interlocutrice di Carla è parso di stare nei
luoghi descritti da quest'ultima. Mi spiego?
Io i riferivo - e mi riferisco - sostanzialmente all'inutilità delle
recensioni che, secondo me, quindi è vangelo :-), servono più a chi le
scrive che non a chi le legge.
Quando ho portato il mio esempio sulla Bretagna e tu mi hai risposto
"e ti pare poco?" ho dimenticato, forse dandolo per scontato, di
aggiungere che quelle stesse persone, in un secondo, in un terzo, in
un quarto momento, riponevano le stesse domande! Ma come Non gli era
così rimasta impressa la mia "bellissima" descrizione?
Io non sono un genio e se tu mi fornisci un'indicazione per me bella e/
o importante per esempio su Parigi, scommetti che poi non ho bisogno
di richiedere nulla?

Ciao ciao.


don camillo 27-08-2009 12.49.15

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
On 27 Ago, 11:35, Albertuan au travail <nontel...@lamiaemail.it>
wrote:
[color=blue][color=green]
> > Tutto secondo me, ovviamente. E "secondo me", per me, è vangelo.[/color][/color]
[color=blue]
> Miiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!! 8-o[/color]

ehehehhe

Comunque, il pezzo "incriminato" è questo qua:

"Come ho già avuto occasione di dire diverse volte in passato, trovo
le
recensioni di viaggio di una noia mortale e poi le ritengo inutili
perchè, non so se avete notato - e lo avete certamente notato - la
gente, anche se legge un vostro reportage, ma in quel momento non
deve
partire per quel Paese, nel momento in cui ci andrà posterà domande
le
cui risposte - a volte alcune, a volte molte - erano già scritte nel
vostro "vecchio" reportage che, "ho letto con molto
piacere!" (ipocriti!)."

Forse non si capisce bene e allora cerco di spiegarmi (spero) meglio:
il fatto che a me le recensioni di viaggio annoino non ci azzecca
nulla su come siano redatte. Io non sono entrato nel merito di questo
anche perchè questo non è un ng di critica letteraria per cui poco
m'importa se alla gentile interlocutrice di Carla è parso di stare nei
luoghi descritti da quest'ultima. Mi spiego?
Io i riferivo - e mi riferisco - sostanzialmente all'inutilità delle
recensioni che, secondo me, quindi è vangelo :-), servono più a chi le
scrive che non a chi le legge.
Quando ho portato il mio esempio sulla Bretagna e tu mi hai risposto
"e ti pare poco?" ho dimenticato, forse dandolo per scontato, di
aggiungere che quelle stesse persone, in un secondo, in un terzo, in
un quarto momento, riponevano le stesse domande! Ma come Non gli era
così rimasta impressa la mia "bellissima" descrizione?
Io non sono un genio e se tu mi fornisci un'indicazione per me bella e/
o importante per esempio su Parigi, scommetti che poi non ho bisogno
di richiedere nulla?

Ciao ciao.


don camillo 27-08-2009 12.49.15

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
On 27 Ago, 11:35, Albertuan au travail <nontel...@lamiaemail.it>
wrote:
[color=blue][color=green]
> > Tutto secondo me, ovviamente. E "secondo me", per me, è vangelo.[/color][/color]
[color=blue]
> Miiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!! 8-o[/color]

ehehehhe

Comunque, il pezzo "incriminato" è questo qua:

"Come ho già avuto occasione di dire diverse volte in passato, trovo
le
recensioni di viaggio di una noia mortale e poi le ritengo inutili
perchè, non so se avete notato - e lo avete certamente notato - la
gente, anche se legge un vostro reportage, ma in quel momento non
deve
partire per quel Paese, nel momento in cui ci andrà posterà domande
le
cui risposte - a volte alcune, a volte molte - erano già scritte nel
vostro "vecchio" reportage che, "ho letto con molto
piacere!" (ipocriti!)."

Forse non si capisce bene e allora cerco di spiegarmi (spero) meglio:
il fatto che a me le recensioni di viaggio annoino non ci azzecca
nulla su come siano redatte. Io non sono entrato nel merito di questo
anche perchè questo non è un ng di critica letteraria per cui poco
m'importa se alla gentile interlocutrice di Carla è parso di stare nei
luoghi descritti da quest'ultima. Mi spiego?
Io i riferivo - e mi riferisco - sostanzialmente all'inutilità delle
recensioni che, secondo me, quindi è vangelo :-), servono più a chi le
scrive che non a chi le legge.
Quando ho portato il mio esempio sulla Bretagna e tu mi hai risposto
"e ti pare poco?" ho dimenticato, forse dandolo per scontato, di
aggiungere che quelle stesse persone, in un secondo, in un terzo, in
un quarto momento, riponevano le stesse domande! Ma come Non gli era
così rimasta impressa la mia "bellissima" descrizione?
Io non sono un genio e se tu mi fornisci un'indicazione per me bella e/
o importante per esempio su Parigi, scommetti che poi non ho bisogno
di richiedere nulla?

Ciao ciao.


don camillo 27-08-2009 12.49.15

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
On 27 Ago, 11:35, Albertuan au travail <nontel...@lamiaemail.it>
wrote:
[color=blue][color=green]
> > Tutto secondo me, ovviamente. E "secondo me", per me, è vangelo.[/color][/color]
[color=blue]
> Miiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!! 8-o[/color]

ehehehhe

Comunque, il pezzo "incriminato" è questo qua:

"Come ho già avuto occasione di dire diverse volte in passato, trovo
le
recensioni di viaggio di una noia mortale e poi le ritengo inutili
perchè, non so se avete notato - e lo avete certamente notato - la
gente, anche se legge un vostro reportage, ma in quel momento non
deve
partire per quel Paese, nel momento in cui ci andrà posterà domande
le
cui risposte - a volte alcune, a volte molte - erano già scritte nel
vostro "vecchio" reportage che, "ho letto con molto
piacere!" (ipocriti!)."

Forse non si capisce bene e allora cerco di spiegarmi (spero) meglio:
il fatto che a me le recensioni di viaggio annoino non ci azzecca
nulla su come siano redatte. Io non sono entrato nel merito di questo
anche perchè questo non è un ng di critica letteraria per cui poco
m'importa se alla gentile interlocutrice di Carla è parso di stare nei
luoghi descritti da quest'ultima. Mi spiego?
Io i riferivo - e mi riferisco - sostanzialmente all'inutilità delle
recensioni che, secondo me, quindi è vangelo :-), servono più a chi le
scrive che non a chi le legge.
Quando ho portato il mio esempio sulla Bretagna e tu mi hai risposto
"e ti pare poco?" ho dimenticato, forse dandolo per scontato, di
aggiungere che quelle stesse persone, in un secondo, in un terzo, in
un quarto momento, riponevano le stesse domande! Ma come Non gli era
così rimasta impressa la mia "bellissima" descrizione?
Io non sono un genio e se tu mi fornisci un'indicazione per me bella e/
o importante per esempio su Parigi, scommetti che poi non ho bisogno
di richiedere nulla?

Ciao ciao.


don camillo 27-08-2009 12.49.15

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
On 27 Ago, 11:35, Albertuan au travail <nontel...@lamiaemail.it>
wrote:
[color=blue][color=green]
> > Tutto secondo me, ovviamente. E "secondo me", per me, è vangelo.[/color][/color]
[color=blue]
> Miiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!! 8-o[/color]

ehehehhe

Comunque, il pezzo "incriminato" è questo qua:

"Come ho già avuto occasione di dire diverse volte in passato, trovo
le
recensioni di viaggio di una noia mortale e poi le ritengo inutili
perchè, non so se avete notato - e lo avete certamente notato - la
gente, anche se legge un vostro reportage, ma in quel momento non
deve
partire per quel Paese, nel momento in cui ci andrà posterà domande
le
cui risposte - a volte alcune, a volte molte - erano già scritte nel
vostro "vecchio" reportage che, "ho letto con molto
piacere!" (ipocriti!)."

Forse non si capisce bene e allora cerco di spiegarmi (spero) meglio:
il fatto che a me le recensioni di viaggio annoino non ci azzecca
nulla su come siano redatte. Io non sono entrato nel merito di questo
anche perchè questo non è un ng di critica letteraria per cui poco
m'importa se alla gentile interlocutrice di Carla è parso di stare nei
luoghi descritti da quest'ultima. Mi spiego?
Io i riferivo - e mi riferisco - sostanzialmente all'inutilità delle
recensioni che, secondo me, quindi è vangelo :-), servono più a chi le
scrive che non a chi le legge.
Quando ho portato il mio esempio sulla Bretagna e tu mi hai risposto
"e ti pare poco?" ho dimenticato, forse dandolo per scontato, di
aggiungere che quelle stesse persone, in un secondo, in un terzo, in
un quarto momento, riponevano le stesse domande! Ma come Non gli era
così rimasta impressa la mia "bellissima" descrizione?
Io non sono un genio e se tu mi fornisci un'indicazione per me bella e/
o importante per esempio su Parigi, scommetti che poi non ho bisogno
di richiedere nulla?

Ciao ciao.


don camillo 27-08-2009 12.49.15

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
On 27 Ago, 11:35, Albertuan au travail <nontel...@lamiaemail.it>
wrote:
[color=blue][color=green]
> > Tutto secondo me, ovviamente. E "secondo me", per me, è vangelo.[/color][/color]
[color=blue]
> Miiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!! 8-o[/color]

ehehehhe

Comunque, il pezzo "incriminato" è questo qua:

"Come ho già avuto occasione di dire diverse volte in passato, trovo
le
recensioni di viaggio di una noia mortale e poi le ritengo inutili
perchè, non so se avete notato - e lo avete certamente notato - la
gente, anche se legge un vostro reportage, ma in quel momento non
deve
partire per quel Paese, nel momento in cui ci andrà posterà domande
le
cui risposte - a volte alcune, a volte molte - erano già scritte nel
vostro "vecchio" reportage che, "ho letto con molto
piacere!" (ipocriti!)."

Forse non si capisce bene e allora cerco di spiegarmi (spero) meglio:
il fatto che a me le recensioni di viaggio annoino non ci azzecca
nulla su come siano redatte. Io non sono entrato nel merito di questo
anche perchè questo non è un ng di critica letteraria per cui poco
m'importa se alla gentile interlocutrice di Carla è parso di stare nei
luoghi descritti da quest'ultima. Mi spiego?
Io i riferivo - e mi riferisco - sostanzialmente all'inutilità delle
recensioni che, secondo me, quindi è vangelo :-), servono più a chi le
scrive che non a chi le legge.
Quando ho portato il mio esempio sulla Bretagna e tu mi hai risposto
"e ti pare poco?" ho dimenticato, forse dandolo per scontato, di
aggiungere che quelle stesse persone, in un secondo, in un terzo, in
un quarto momento, riponevano le stesse domande! Ma come Non gli era
così rimasta impressa la mia "bellissima" descrizione?
Io non sono un genio e se tu mi fornisci un'indicazione per me bella e/
o importante per esempio su Parigi, scommetti che poi non ho bisogno
di richiedere nulla?

Ciao ciao.


don camillo 27-08-2009 12.49.15

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
On 27 Ago, 11:35, Albertuan au travail <nontel...@lamiaemail.it>
wrote:
[color=blue][color=green]
> > Tutto secondo me, ovviamente. E "secondo me", per me, è vangelo.[/color][/color]
[color=blue]
> Miiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!! 8-o[/color]

ehehehhe

Comunque, il pezzo "incriminato" è questo qua:

"Come ho già avuto occasione di dire diverse volte in passato, trovo
le
recensioni di viaggio di una noia mortale e poi le ritengo inutili
perchè, non so se avete notato - e lo avete certamente notato - la
gente, anche se legge un vostro reportage, ma in quel momento non
deve
partire per quel Paese, nel momento in cui ci andrà posterà domande
le
cui risposte - a volte alcune, a volte molte - erano già scritte nel
vostro "vecchio" reportage che, "ho letto con molto
piacere!" (ipocriti!)."

Forse non si capisce bene e allora cerco di spiegarmi (spero) meglio:
il fatto che a me le recensioni di viaggio annoino non ci azzecca
nulla su come siano redatte. Io non sono entrato nel merito di questo
anche perchè questo non è un ng di critica letteraria per cui poco
m'importa se alla gentile interlocutrice di Carla è parso di stare nei
luoghi descritti da quest'ultima. Mi spiego?
Io i riferivo - e mi riferisco - sostanzialmente all'inutilità delle
recensioni che, secondo me, quindi è vangelo :-), servono più a chi le
scrive che non a chi le legge.
Quando ho portato il mio esempio sulla Bretagna e tu mi hai risposto
"e ti pare poco?" ho dimenticato, forse dandolo per scontato, di
aggiungere che quelle stesse persone, in un secondo, in un terzo, in
un quarto momento, riponevano le stesse domande! Ma come Non gli era
così rimasta impressa la mia "bellissima" descrizione?
Io non sono un genio e se tu mi fornisci un'indicazione per me bella e/
o importante per esempio su Parigi, scommetti che poi non ho bisogno
di richiedere nulla?

Ciao ciao.


don camillo 27-08-2009 12.49.15

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
On 27 Ago, 11:35, Albertuan au travail <nontel...@lamiaemail.it>
wrote:
[color=blue][color=green]
> > Tutto secondo me, ovviamente. E "secondo me", per me, è vangelo.[/color][/color]
[color=blue]
> Miiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!! 8-o[/color]

ehehehhe

Comunque, il pezzo "incriminato" è questo qua:

"Come ho già avuto occasione di dire diverse volte in passato, trovo
le
recensioni di viaggio di una noia mortale e poi le ritengo inutili
perchè, non so se avete notato - e lo avete certamente notato - la
gente, anche se legge un vostro reportage, ma in quel momento non
deve
partire per quel Paese, nel momento in cui ci andrà posterà domande
le
cui risposte - a volte alcune, a volte molte - erano già scritte nel
vostro "vecchio" reportage che, "ho letto con molto
piacere!" (ipocriti!)."

Forse non si capisce bene e allora cerco di spiegarmi (spero) meglio:
il fatto che a me le recensioni di viaggio annoino non ci azzecca
nulla su come siano redatte. Io non sono entrato nel merito di questo
anche perchè questo non è un ng di critica letteraria per cui poco
m'importa se alla gentile interlocutrice di Carla è parso di stare nei
luoghi descritti da quest'ultima. Mi spiego?
Io i riferivo - e mi riferisco - sostanzialmente all'inutilità delle
recensioni che, secondo me, quindi è vangelo :-), servono più a chi le
scrive che non a chi le legge.
Quando ho portato il mio esempio sulla Bretagna e tu mi hai risposto
"e ti pare poco?" ho dimenticato, forse dandolo per scontato, di
aggiungere che quelle stesse persone, in un secondo, in un terzo, in
un quarto momento, riponevano le stesse domande! Ma come Non gli era
così rimasta impressa la mia "bellissima" descrizione?
Io non sono un genio e se tu mi fornisci un'indicazione per me bella e/
o importante per esempio su Parigi, scommetti che poi non ho bisogno
di richiedere nulla?

Ciao ciao.


don camillo 27-08-2009 12.49.15

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
On 27 Ago, 11:35, Albertuan au travail <nontel...@lamiaemail.it>
wrote:
[color=blue][color=green]
> > Tutto secondo me, ovviamente. E "secondo me", per me, è vangelo.[/color][/color]
[color=blue]
> Miiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!! 8-o[/color]

ehehehhe

Comunque, il pezzo "incriminato" è questo qua:

"Come ho già avuto occasione di dire diverse volte in passato, trovo
le
recensioni di viaggio di una noia mortale e poi le ritengo inutili
perchè, non so se avete notato - e lo avete certamente notato - la
gente, anche se legge un vostro reportage, ma in quel momento non
deve
partire per quel Paese, nel momento in cui ci andrà posterà domande
le
cui risposte - a volte alcune, a volte molte - erano già scritte nel
vostro "vecchio" reportage che, "ho letto con molto
piacere!" (ipocriti!)."

Forse non si capisce bene e allora cerco di spiegarmi (spero) meglio:
il fatto che a me le recensioni di viaggio annoino non ci azzecca
nulla su come siano redatte. Io non sono entrato nel merito di questo
anche perchè questo non è un ng di critica letteraria per cui poco
m'importa se alla gentile interlocutrice di Carla è parso di stare nei
luoghi descritti da quest'ultima. Mi spiego?
Io i riferivo - e mi riferisco - sostanzialmente all'inutilità delle
recensioni che, secondo me, quindi è vangelo :-), servono più a chi le
scrive che non a chi le legge.
Quando ho portato il mio esempio sulla Bretagna e tu mi hai risposto
"e ti pare poco?" ho dimenticato, forse dandolo per scontato, di
aggiungere che quelle stesse persone, in un secondo, in un terzo, in
un quarto momento, riponevano le stesse domande! Ma come Non gli era
così rimasta impressa la mia "bellissima" descrizione?
Io non sono un genio e se tu mi fornisci un'indicazione per me bella e/
o importante per esempio su Parigi, scommetti che poi non ho bisogno
di richiedere nulla?

Ciao ciao.


don camillo 27-08-2009 12.49.15

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
On 27 Ago, 11:35, Albertuan au travail <nontel...@lamiaemail.it>
wrote:
[color=blue][color=green]
> > Tutto secondo me, ovviamente. E "secondo me", per me, è vangelo.[/color][/color]
[color=blue]
> Miiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!! 8-o[/color]

ehehehhe

Comunque, il pezzo "incriminato" è questo qua:

"Come ho già avuto occasione di dire diverse volte in passato, trovo
le
recensioni di viaggio di una noia mortale e poi le ritengo inutili
perchè, non so se avete notato - e lo avete certamente notato - la
gente, anche se legge un vostro reportage, ma in quel momento non
deve
partire per quel Paese, nel momento in cui ci andrà posterà domande
le
cui risposte - a volte alcune, a volte molte - erano già scritte nel
vostro "vecchio" reportage che, "ho letto con molto
piacere!" (ipocriti!)."

Forse non si capisce bene e allora cerco di spiegarmi (spero) meglio:
il fatto che a me le recensioni di viaggio annoino non ci azzecca
nulla su come siano redatte. Io non sono entrato nel merito di questo
anche perchè questo non è un ng di critica letteraria per cui poco
m'importa se alla gentile interlocutrice di Carla è parso di stare nei
luoghi descritti da quest'ultima. Mi spiego?
Io i riferivo - e mi riferisco - sostanzialmente all'inutilità delle
recensioni che, secondo me, quindi è vangelo :-), servono più a chi le
scrive che non a chi le legge.
Quando ho portato il mio esempio sulla Bretagna e tu mi hai risposto
"e ti pare poco?" ho dimenticato, forse dandolo per scontato, di
aggiungere che quelle stesse persone, in un secondo, in un terzo, in
un quarto momento, riponevano le stesse domande! Ma come Non gli era
così rimasta impressa la mia "bellissima" descrizione?
Io non sono un genio e se tu mi fornisci un'indicazione per me bella e/
o importante per esempio su Parigi, scommetti che poi non ho bisogno
di richiedere nulla?

Ciao ciao.


don camillo 27-08-2009 12.49.15

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
On 27 Ago, 11:35, Albertuan au travail <nontel...@lamiaemail.it>
wrote:
[color=blue][color=green]
> > Tutto secondo me, ovviamente. E "secondo me", per me, è vangelo.[/color][/color]
[color=blue]
> Miiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!! 8-o[/color]

ehehehhe

Comunque, il pezzo "incriminato" è questo qua:

"Come ho già avuto occasione di dire diverse volte in passato, trovo
le
recensioni di viaggio di una noia mortale e poi le ritengo inutili
perchè, non so se avete notato - e lo avete certamente notato - la
gente, anche se legge un vostro reportage, ma in quel momento non
deve
partire per quel Paese, nel momento in cui ci andrà posterà domande
le
cui risposte - a volte alcune, a volte molte - erano già scritte nel
vostro "vecchio" reportage che, "ho letto con molto
piacere!" (ipocriti!)."

Forse non si capisce bene e allora cerco di spiegarmi (spero) meglio:
il fatto che a me le recensioni di viaggio annoino non ci azzecca
nulla su come siano redatte. Io non sono entrato nel merito di questo
anche perchè questo non è un ng di critica letteraria per cui poco
m'importa se alla gentile interlocutrice di Carla è parso di stare nei
luoghi descritti da quest'ultima. Mi spiego?
Io i riferivo - e mi riferisco - sostanzialmente all'inutilità delle
recensioni che, secondo me, quindi è vangelo :-), servono più a chi le
scrive che non a chi le legge.
Quando ho portato il mio esempio sulla Bretagna e tu mi hai risposto
"e ti pare poco?" ho dimenticato, forse dandolo per scontato, di
aggiungere che quelle stesse persone, in un secondo, in un terzo, in
un quarto momento, riponevano le stesse domande! Ma come Non gli era
così rimasta impressa la mia "bellissima" descrizione?
Io non sono un genio e se tu mi fornisci un'indicazione per me bella e/
o importante per esempio su Parigi, scommetti che poi non ho bisogno
di richiedere nulla?

Ciao ciao.


don camillo 27-08-2009 12.49.15

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
On 27 Ago, 11:35, Albertuan au travail <nontel...@lamiaemail.it>
wrote:
[color=blue][color=green]
> > Tutto secondo me, ovviamente. E "secondo me", per me, è vangelo.[/color][/color]
[color=blue]
> Miiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!! 8-o[/color]

ehehehhe

Comunque, il pezzo "incriminato" è questo qua:

"Come ho già avuto occasione di dire diverse volte in passato, trovo
le
recensioni di viaggio di una noia mortale e poi le ritengo inutili
perchè, non so se avete notato - e lo avete certamente notato - la
gente, anche se legge un vostro reportage, ma in quel momento non
deve
partire per quel Paese, nel momento in cui ci andrà posterà domande
le
cui risposte - a volte alcune, a volte molte - erano già scritte nel
vostro "vecchio" reportage che, "ho letto con molto
piacere!" (ipocriti!)."

Forse non si capisce bene e allora cerco di spiegarmi (spero) meglio:
il fatto che a me le recensioni di viaggio annoino non ci azzecca
nulla su come siano redatte. Io non sono entrato nel merito di questo
anche perchè questo non è un ng di critica letteraria per cui poco
m'importa se alla gentile interlocutrice di Carla è parso di stare nei
luoghi descritti da quest'ultima. Mi spiego?
Io i riferivo - e mi riferisco - sostanzialmente all'inutilità delle
recensioni che, secondo me, quindi è vangelo :-), servono più a chi le
scrive che non a chi le legge.
Quando ho portato il mio esempio sulla Bretagna e tu mi hai risposto
"e ti pare poco?" ho dimenticato, forse dandolo per scontato, di
aggiungere che quelle stesse persone, in un secondo, in un terzo, in
un quarto momento, riponevano le stesse domande! Ma come Non gli era
così rimasta impressa la mia "bellissima" descrizione?
Io non sono un genio e se tu mi fornisci un'indicazione per me bella e/
o importante per esempio su Parigi, scommetti che poi non ho bisogno
di richiedere nulla?

Ciao ciao.


don camillo 27-08-2009 12.49.15

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
On 27 Ago, 11:35, Albertuan au travail <nontel...@lamiaemail.it>
wrote:
[color=blue][color=green]
> > Tutto secondo me, ovviamente. E "secondo me", per me, è vangelo.[/color][/color]
[color=blue]
> Miiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!! 8-o[/color]

ehehehhe

Comunque, il pezzo "incriminato" è questo qua:

"Come ho già avuto occasione di dire diverse volte in passato, trovo
le
recensioni di viaggio di una noia mortale e poi le ritengo inutili
perchè, non so se avete notato - e lo avete certamente notato - la
gente, anche se legge un vostro reportage, ma in quel momento non
deve
partire per quel Paese, nel momento in cui ci andrà posterà domande
le
cui risposte - a volte alcune, a volte molte - erano già scritte nel
vostro "vecchio" reportage che, "ho letto con molto
piacere!" (ipocriti!)."

Forse non si capisce bene e allora cerco di spiegarmi (spero) meglio:
il fatto che a me le recensioni di viaggio annoino non ci azzecca
nulla su come siano redatte. Io non sono entrato nel merito di questo
anche perchè questo non è un ng di critica letteraria per cui poco
m'importa se alla gentile interlocutrice di Carla è parso di stare nei
luoghi descritti da quest'ultima. Mi spiego?
Io i riferivo - e mi riferisco - sostanzialmente all'inutilità delle
recensioni che, secondo me, quindi è vangelo :-), servono più a chi le
scrive che non a chi le legge.
Quando ho portato il mio esempio sulla Bretagna e tu mi hai risposto
"e ti pare poco?" ho dimenticato, forse dandolo per scontato, di
aggiungere che quelle stesse persone, in un secondo, in un terzo, in
un quarto momento, riponevano le stesse domande! Ma come Non gli era
così rimasta impressa la mia "bellissima" descrizione?
Io non sono un genio e se tu mi fornisci un'indicazione per me bella e/
o importante per esempio su Parigi, scommetti che poi non ho bisogno
di richiedere nulla?

Ciao ciao.


don camillo 27-08-2009 12.49.15

Re: Scotland 2009 (lungo)
 
On 27 Ago, 11:35, Albertuan au travail <nontel...@lamiaemail.it>
wrote:
[color=blue][color=green]
> > Tutto secondo me, ovviamente. E "secondo me", per me, è vangelo.[/color][/color]
[color=blue]
> Miiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!! 8-o[/color]

ehehehhe

Comunque, il pezzo "incriminato" è questo qua:

"Come ho già avuto occasione di dire diverse volte in passato, trovo
le
recensioni di viaggio di una noia mortale e poi le ritengo inutili
perchè, non so se avete notato - e lo avete certamente notato - la
gente, anche se legge un vostro reportage, ma in quel momento non
deve
partire per quel Paese, nel momento in cui ci andrà posterà domande
le
cui risposte - a volte alcune, a volte molte - erano già scritte nel
vostro "vecchio" reportage che, "ho letto con molto
piacere!" (ipocriti!)."

Forse non si capisce bene e allora cerco di spiegarmi (spero) meglio:
il fatto che a me le recensioni di viaggio annoino non ci azzecca
nulla su come siano redatte. Io non sono entrato nel merito di questo
anche perchè questo non è un ng di critica letteraria per cui poco
m'importa se alla gentile interlocutrice di Carla è parso di stare nei
luoghi descritti da quest'ultima. Mi spiego?
Io i riferivo - e mi riferisco - sostanzialmente all'inutilità delle
recensioni che, secondo me, quindi è vangelo :-), servono più a chi le
scrive che non a chi le legge.
Quando ho portato il mio esempio sulla Bretagna e tu mi hai risposto
"e ti pare poco?" ho dimenticato, forse dandolo per scontato, di
aggiungere che quelle stesse persone, in un secondo, in un terzo, in
un quarto momento, riponevano le stesse domande! Ma come Non gli era
così rimasta impressa la mia "bellissima" descrizione?
Io non sono un genio e se tu mi fornisci un'indicazione per me bella e/
o importante per esempio su Parigi, scommetti che poi non ho bisogno
di richiedere nulla?

Ciao ciao.



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 15.22.07.

Basato su: vBulletin versione 3.5.4
Copyright ©2000 - 2023, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: Downloadgratuito.net
www.ForumViaggiare.com
Ad Management by RedTyger