Visualizza messaggio singolo
  #1  
Vecchio 14-02-2010, 12.17.34
luango
 
Messaggi: n/a
Predefinito [FOTO] Namibia 2009 e un pò di info

Con un pò di ritardo, ma non troppo ;-),
sono riuscito a selezionare e mettere in rete un centinaio di foto
dell'ultimo viaggio fatto a novembre del 2009, chi volesse vederle le
può trovare quì:
[url]http://picasaweb.google.it/luango.diego/Namibia2009#[/url]

Il viaggio in Namibia è facile da organizzare e facile da realizzare,
noi eravamo in tre abbiamo noleggiato un 4x4 presso un'agenzia locale :
[url]www.carhirenamibia.com[/url]
pianificato i trasferimenti e i pernottamenti con un agenzia che ha
sede in Soth Africa:
[url]www.tourdafrique.co.za[/url]
contattando direttamente Allison:
[email]tdawdh@mweb.com.na[/email]

Durata del viaggio 15 giorni, periodo novembre quando stà per finire la
stagione secca con condizioni meteo generalmente ottime,percorsi circa
4500 km.

Il tragitto ci ha portati da Windhoek a Sesriem attraverso i paesaggi
spettacolosi del deserto del Namib, fino a Sossusvlei e le sue
spettacolose dune rosse e la valle della morte, per poi risalire verso
nord prima sulla costa costa a Swakopmund, dove sembra di stare in
Olanda, e poi a Cape Cross, famosa per la colonia di Otarie, per poi
attraversare il Darmaland con dei paesaggi fantastici, zona famosa per
le incisioni rupestri e la foresta pietrificata, ed entrare infine nel
Kaokoland regione di confine dove si possono ammirare diverse etnie,
Himba, Herero, e Angolane.

Quì ,ad Opuwo, la città più grande della regione, consiglio una sosta
di un paio di giorni a chi piace entrare in contatto diretto con queste
etnie.
Infatti, è facile e spettacoloso vedere in giro, le donne himba con i
vestiti tradizionali, fatti gonnellino di pelle di capra e acconciatura
fatta con terra rossa (ocra) e burro, fare la fila insieme alle Herero,
sempre agghindate sempre con i loro abiti "pomposi", o alle Angolane,
generalmente vanno in giro seminude, per entrare in una Bakery o in un
market.

Da quì poi siamo andati ancora verso nord fino ai confini con l'Angola,
a vedere le Epupa Falls, bellissime.
Nella zona ingaggiando una guida locale, possibilmente Himba, si
possono visitare alcuni villaggi tradizionali, dove si può avere una
piccola idea su come vivono questi popoli.

Abbiamo poi invertito la rotta e preso verso sud, superando di nuovo
Opuwo, dirigendoci al parco dell'Etosha.
IMHO è assolutamente uno dei parchi Africani più belli che ho potuto
visitare, sia per quantità di animali selvatici visti, che per quanto
riguarda la bellezza dal punto di vista naturale e paesaggistico.
BELLISSIMO!
Abbiamo pernotato 3 giorni ad Halali, uno dei tre lodge presenti
all'interno del parco, non sò se sia il migliore o meno, ma di sicuro è
il più comodo data la sua posizione centrale nel parco.
Se avete solo 2 o 3 giorni consiglio di prenotare preso questa
struttura, altrimneti l'ideale sarebbe fare base in almeno due lodge
diversi.
Sinceramente sarei potuto rimanere ad Halali per una vita :-).

L'ultima tappa l'abbiamo fatto presso il Waterberg Plateau, ma dopo
l'Etosha non regge il confronto, sarei rimasto un gorno in più ad
Halali.

Per concludere, il viaggio a noi è piaciuto, un buon punto di partenza
per chi si avvicina a "Mamma Africa" per la prima volta, infatti in
questa terra si possono godere dei paesaggi infiniti e spettacolosi, è
possibile vedere il deserto, entrare in contatto con etnie locali e i
loro usi e costuni, vedere animali selvatici... insomma un piccolo
riassunto di tutte le bellezze Africane, il tutto supportato da un'
ottima organizzazione turistica con infrastrutture di alto livello
qualitativo.

Se proprio devo trovare alcune piccole pecche al viaggio, devo dire che
a me è mancato il contatto con la gente del posto, infatti tutte, o
quasi, le strutture turistiche sono posizionate al di fuori dei
villaggi o delle città, rendendo praticamente impossibile l'incontro
con la gente locale, inoltre economicamente parlando è praticamente
impossibile organizzare un viaggio in economia.

Buona domenica,
se qualcuno vuole altre info sa come contattarmi,

Diego :-)


Rispondi citando Condividi su facebook
Links Sponsorizzati
Advertisement