www.ForumViaggiare.com

Links Sponsorizzati


Torna indietro   www.ForumViaggiare.com > ForumViaggiare > Viaggi Forum Principale

Tags: , , ,

Rispondi
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione Modalità visualizzazione
  #1  
Vecchio 14-09-2009, 23.46.16
derek100
 
Messaggi: n/a
Predefinito [RECE] BRASILE: II e ultima parte

Prosegue.
E’ il 10, dopo colazione andiamo all’appuntamento, il tempo è buono e ci
dirigiamo per un bagno alle acque basse di Boipeba (chiamate “piscine”) e
poi facciamo un giro sull’isola, dove dopo una passeggiata purtroppo in
parte sotto un acquazzone arriviamo a un’altra spiaggia, altro bagno, con
dei ristorantini dove pranziamo in due con un piatto di eccellente moquequa
(tipico della Bahia, piatto preparato con l’olio dendé che dona al cibo un
colore verde) di polpo, dicono che ad alcuni l’olio di dendé provoca
problemi di stomaco, a noi non ha fatto niente e ci è piaciuto un sacco, poi
proseguiamo il giro sull’isola di Cairu, dove visitiamo anche un monastero.
Rientrando al molo di Morro notiamo la Praia de Gamboa e la piccola cava di
argilla e decidiamo di recarci lì l’indomani. Rientriamo fermandoci, oltre
l’agenzia dove da un’italiana compro i biglietti per il catamarano
dell’indomani, praticamente a tutti i venditori di oggettini (dalle
infradito ai bracciali/cavigliere di stoffa, dall’argilla ai souvenir). Cena
al posto di ieri sera, il pesce mostratoci è più grosso ma trattiamo per lo
stesso prezzo, poi passeggiata tra i vari localini della seconda praia, ci
fermiamo ad un baretto con musica e beviamo qualcosa, l’atmosfera dell’isola
è davvero rilassante.
L’11 proseguiamo con il ritmo da relax, liberiamo la camera lasciando borsa
e zaini, andiamo a piedi (calcolare circa un’ora a ritmo veloce di percorso
a piedi, in parte in mezzo all’acqua bassa tra scogli levigati) superando il
molo fino alla cava di argilla dove ci si copre la pelle della sabbia
colorata che trasuda bagnata da una parete rocciosa a pochi metri dal mare e
poi ci si fa il bagno, infine relax alla successiva bellissima spiaggia de
Gamboa. Abbiamo il catamarano da prendere, ritorniamo velocemente alla
pousada, doccia, bagagli e salutata Sandrinha con un altro squisito acarajé
subito al molo, stavolta bel tempo e in due ore siamo a SALVADOR DA BAHIA.
Andiamo a piedi fino al piano inclinato Pilar ma è chiuso e così il
Gonçalves per una festività, allora prendiamo l’elevador Lacerda e poi a
piedi, in mezzo a piazze e vie brulicanti di bancarelle, gente e musica fino
alla guesthouse Nega Maluca, dove abbiamo una stanza doppia stavolta però
senza bagno per 60,00R$, usciamo in giro per la festa e mangiamo alle
bancarelle degli ottimi spiedini di carne.
Il mattino successivo, 12 giugno, colazione, scendiamo con il piano
inclinato, a piedi fino all’elevador, fila per entrare, dalla Praça
Municipal sopra a piedi fino alla vicina Rua Vassouras, capolinea di vari
bus, quelli per l’aeroporto sono abbastanza frequenti ma ci vuole parecchio,
ecco il bus con aria condizionata, 4,00R$, circa 1h45 con traffico e
percorrendo km di lungomare fino all’aeroporto in tempo per il volo delle
15:00 per RIO DE JANEIRO, dove atterriamo all’aeroporto internazionale
Galeão (GIG) alle 17:10. Non c’è nessuno all’ufficio informazioni, vari
tassisti in agguato, so che ci sono i pullman per varie direzioni in città,
esco fuori e vedo alcuni Real Auto Bus in sosta e un addetto, gli chiedo per
andare in zona Centro o Cinelandia, mi indica uno che arriva, aria
condizionata e di nuovo 4,00R$ (ma per altre distanze costa 6/7,00R$), passa
per il terminal rodoviario Novo Rio e anche lungo tutta Avenida Rio Branco.
Scendiamo in corrispondenza della fermata metro di Cinelandia sotto una
pioggia torrenziale. Scendiamo nella fermata per indossare una giacca
antipioggia e i pantavento poi ci mettiamo in cerca del vicino hotel Villa
Rica, per la pioggia vorremmo prendere un taxi però mi propongono la corsa
solo senza tassametro e un prezzo assurdo oppure si rifiutano proprio di
caricarci rispondendo anche sgarbatamente … anche in questo paese i taxisti
si confermano per quel che sono ovunque ... Ad una vicina fermata di bus
chiediamo info alle persone in attesa, tutti contribuiscono con il loro
suggerimento intanto un bus passa veloce e fa una doccia a tutti quanti!! Ci
indicano la strada e in pochi minuti, con la pioggia diminuita raggiungiamo
l’Hotel VILLA RICA, dove ho prenotato una doppia a 120,00R$ tramite il sito
Venere.com che uso abitualmente soprattutto per l’Italia e l’Europa. Fatto
sta che appena arriviamo ci dicono che la prenotazione risulta, ce la
mostrano, ma loro per alcuni problemi non hanno posto … replico che è la
prima volta con il sito Venere.com che mi capita una cosa del genere e sono
loro a dover risolvere i loro problemi, evidentemente avevano già
un’alternativa perché subito ci propongono una soluzione non troppo distante
e ci portano con un taxi a loro spese all’Hotel Castelo (tel. 21-25078784),
Rua do Lavradio 62, in zona centrale sulla stessa via del locale Rio
Scenarium indicato sulla Lonely, 100,00R$ la doppia con bagno e aria
condizionata + buonissima e abbondante colazione. Andiamo a cena in un
ristorante molto frequentato sulla vicina piazza Tiradentes che ci
riconcilia con Rio, visto l’arrivo in città non così accogliente.
Sinceramente la zona ci sta bene e siamo contenti di esser capitati in
quest’altro hotel, risparmiando 20 reais. Sull’hotel Villa Rica posso dire
solo che mi è sembrato poco serio o poco organizzato il servizio
prenotazioni, dunque sicuramente non lo consiglio, mentre non ho nulla da
rimproverare al sito Venere.com col quale ho avuto contatti successivamente
al mio rientro in Italia quando mi hanno chiesto di valutare l’albergo, ho
confermato che la prenotazione risultava, dunque il loro lavoro era stato
come sempre preciso ed affidabile.
Giorno 13, sabato, nuvoloso e qualche pioggerellina, liberiamo la camera
lasciando i bagagli alla reception, devo cambiare di nuovo ma le agenzie di
viaggio sono chiuse, giretto nella zona centrale poi andiamo con la metro
(2,80R$) al centro commerciale Botafogo Praia Shopping, vicino la spiaggia
di Botafogo, dove trovo un bancomat abilitato per la mastercard e riesco a
prelevare con la mia carta di credito ricaricabile. Appena fuori vedo la
cima del Corcovado, anche se con nubi attorno, mi volto e il Pão de Açúcar
appare con ampi squarci di azzurro attorno, decidiamo allora di andarci,
prendiamo un bus (2,20R$, 3,60R$ se integrato con metro) e chiedendo al
bigliettaio scendiamo alla fermata più vicina alla stazione di partenza
della funicolare (caminho aereo, 44,00R$) per la cima del Morro da Urca da
cui parte la seconda per il Pão. Lunga fila per la funicolare, poi alcune
ore su entrambe le cime. Scendiamo alla Praia Vermelha e con un altro bus ci
dirigiamo nella zona di Ipanema. Infine la sera torniamo all’hotel,
prendiamo i bagagli, ceniamo nello stesso ristorante della sera prima e con
un bus da Praça Tiradentes andiamo alla Rodoviaria Novo Rio dove abbiamo il
pullman leito per SÃO PAULO alle 23:59 (biglietti comprati il 3).
Rieccoci il 14 alle 5:59 alla Rodoviaria Tiete di Sampa, lasciamo i nostri
bagagli al deposito (7,00R$ per tutta la giornata), andiamo in centro vicino
al nostro hotel Rivoli, con calma facciamo colazione e dopo un giro e un
pranzetto verso le 14:00 andiamo in metro ad Avenida Paulista per l’immenso
GayPride che vedrà la partecipazione di 3,5 milioni di persone, tanti carri
e musiche, tanti i brasiliani, anche famigliole intere, lì convenuti per
ballare e divertirsi sotto lo slogan di “Più cittadinanza, per la parità dei
diritti, senza omofobia”, ampia la partecipazione istituzionale. Stanchi,
nel tardo pomeriggio torniamo alla Rodoviaria Tiete, riprendiamo i bagagli
e, tra molti partecipanti al pride diretti in varie direzioni, raggiungiamo
il nostro pullman convencional (dormiamo effettivamente poco) per il Minas
Gerais delle 19:45 (anche questi biglietti li avevamo acquistati il 3).
Arrivati alle 6:45 del 15 alla rodoviaria di OURO PRETO, scendiamo verso la
chiesa là sotto, poche decine di metri e arriviamo all’Hostel Brumas (web
[url]www.brumashostel.com.br[/url], e-mail [email]brumasonline@hotmail.com[/email], tel.
31-35512944/6705), Ladeira de São Francisco de Paula 68, indicato sulla
LonelyPlanet, 70,00R$ la doppia con bagno + buonissima e abbondante
colazione (siamo a 2000m, non occorre l’aria condizionata), internet
apparentemente a pagamento ma in realtà free, prenotato via mail. Vista
l’ora facciamo lì colazione per 5,00R$ a testa. La camera è già libera così
ci sistemiamo subito e poi facciamo una passeggiata nella cittadina. Dopo
Praça Tiradentes (ufficio turistico), alle spalle del Museo della Scienza
prendiamo il bus con destinazione Mariana e dopo diversi minuti (2,55R$ se
biglietto acquistato a bordo e 2,20R$ se in qualche negozio, ma non so
quali) scendiamo alla vecchia miniera d’oro (MINAS DA PASSAGEM 24,00R$),
costo molto elevato e la cosa più interessante sono la discesa e la salita
con il vecchio trenino, poi proseguiamo (altri 2,55R$) per la deliziosa
MARIANA con la splendida Praça Minas Gerais, pranziamo con cucina mineira in
un ristorante a chilo su una piazzetta nelle vicinanze e poi prendiamo un
altro bus (fermata sulla piazza dove eravamo arrivati ma dalla parte
opposta, vicino ad un negozio dove acquisto a 2,20R$ il biglietto) per
tornare a Ouro Preto. Scendiamo alla Rodoviaria, acquistiamo pagando con la
carta di credito i biglietti Ouro Preto – Rio de Janeiro in semi-leito per
le 22:00 dell’indomani a 100,50R$. Siamo al 16, visitiamo Ouro Preto, le sue
varie chiese (bella in particolare la Igreja de Sao Francisco de Assis, con
gli esterni opera di Aleijadinho, l’ingresso è a pagamento 6,00R$ però non
si possono fare foto … tanto il lavoro di Aleijadinho è all’esterno) e le
sue vie in forte pendenza. Non ci sono banche abilitate a cambiare o
bancomat per prelevare sia ad Ouro Preto che a Mariana, in banca mi danno il
bigliettino di un negozio (Minas Gemas) di pietre preziose in Praça
Tiradentes 62, dove cambio ad un buon tasso, servizio affidabile e veloce.
Sera, ripassiamo all’ostello per ritirare i bagagli lasciati alla reception,
andiamo alla Rodoviaria e alle 22:00 partiamo.
Dovremmo arrivare il 17 alle 6:39 invece siamo a RIO DE JANEIRO in netto
anticipo. Aspettiamo faccia luce prima di lasciare la Rodoviaria, poi
all’esterno prendiamo un bus verso Ipanema e raggiungiamo il Karisma Ipanema
Hostel (web [url]www.hostelipanema.com[/url], e-mail [email]karismahostel@hotmail.com[/email], tel.
21-22477269 oppure 21-25231372) Rua Barao da Torre 177, proprio accanto
all’entrata (al 175) del cortile dove stanno un sacco di ostelli, 110,00R$
una minuscola doppia con i letti a castello, pale al soffitto e bagno in
corridoio, no colazione e internet a pagamento, prenotata di persona 4
giorni prima … Rio è cara, ma Ipanema ancora di più. La cameretta non è
ancora disponibile, allora lasciamo i bagagli e ce ne andiamo con un bus
fino in Rua Cosme Velho alla stazione di partenza del trenino a cremagliera
per il Corcovado (36,00R$) dove passiamo un po’ di tempo a fotografare il
meraviglioso panorama. Torniamo nella zona di Cinelandia e, dopo pranzo,
siamo al capolinea del Bonde per fare un giretto a Santa Teresa sul
caratteristico tram. Con un bus ritorniamo in zona Ipanema dove passeggiamo
sul lungomare e ceniamo.
Eccoci al 18 che dedichiamo al lungomare e all’interno di Copacabana e
all’interno di Ipanema, compriamo parei e souvenir e mangiamo in giro a
pranzo e con spuntini a cena, poi paghiamo il conto perché andremo via
domani all’alba.
Il 19 ci svegliamo alle 5, alle 5:40 usciamo dall’ostello e raggiungiamo
rapidamente il lungomare di Ipanema, in corrispondenza di una fermata dei
bus prendiamo verso le 6 il Real Auto Bus (7,00R$) per l’aeroporto
internazionale Galeão (GIG) che raggiungiamo in un’oretta, abbiamo il volo
alle 9:00 e atterriamo, dopo uno scalo a Fortaleza, a São Luis nel Maranhão
alle 14:10. All’aeroporto l’addetta dell’ufficio turistico è una ragazza
gentilissima e splendida, ma proprio splendida, ma … ma che sto dicendo, io
sono gay … ok, prima mi informa che il bus dalla Rodoviaria per Barreirinhas
è partito alle 14:00 e il successivo sarà nel tardo pomeriggio, che
significherebbe arrivare verso le 23:00, poi avendole chiesto dei taxi
collettivi contatta per noi la cooperativa di taxi (Coopcart, 98-32589239 a
São Luis, 98-33491511 a Barreirinhas), presto arriva un autista che mi
propone un auto esclusiva a 350,00R$ per noi 2, poi un taxi collettivo a
70,00R$/pax con non più di altre 2 persone ed infine un taxi collettivo con
chiunque riesca a salire e le valigie sul tetto a 35,00R$/pax, che è il
prezzo che sapevo esistere e che volevo. Appuntamento alle 16:00, arriva con
altre 5 persone e si parte, scomodi ma non così tanto. Durante l’unica sosta
comunico all’autista il nome della pousada prenotata. Arriviamo verso le
20:00 a BARREIRINHAS e alla Pousada Boavista (web
[url]www.pousadaboavista.com.br[/url], e-mail [email]pousadaboavista@elo.com.br[/email], tel. e fax
98-33490348), Rua Mangue Alto (Rua Projetada) snc, un poco fuori città,
130,00R$ per la più ampia e bella doppia del viaggio con bagno, frigo e aria
condizionata + buonissima e abbondante colazione, prenotata via mail. A
gestirla è Enzo, un simpatico, cortese e distinto italiano con la sua moglie
brasiliana. La pousada è eccellente e tenuta benissimo ed Enzo, che è anche
cuoco di piatti italiani (se si ha nostalgia) e del Maranhao, è ben
collegato con le agenzie per le varie possibilità di escursioni che offre la
sua zona, in particolare lui sa che a me interessa il giro dei Lençois con
il quadriciclo e si attiva subito la sera stessa per l’indomani.
Così siamo al 20, appena finita colazione arrivano i due quad con due
autisti/guide (350,00R$ in tutto per la giornata), io voglio pilotare il mio
quad e faccio un giretto di prova mentre il mio compagno (giustamente!) non
si fida di me e monta dietro ad uno dei due autisti, l’altro viene dietro a
me e così mi darà spesso dei suggerimenti di guida … in portoghese!! Subito
andiamo, passando per la cittadina, al PARQUE DOS LENÇOIS MARANHENSES
(entrata libera) - zona dei Grandi Lençois: uno sterrato, attraversiamo su
un traghettino il fiume, una zona con vegetazione e una serie di pozze
d’acqua dove spesso dobbiamo passare dentro e due volte ci blocchiamo, poi
improvvisamente le dune di sabbia bianca e la prima laguna, azzurrissima e
cristallina … il paradiso terrestre, siamo senza parole, commossi. Se si
vuole visitare il Parco, e secondo me si deve, non si può prescindere dal
quad, l’unica alternativa che consiglierei è andare a piedi, un trek, ma ci
vogliono sicuramente alcuni giorni, perché se invece si va con un gruppo
organizzato sui gipponi 4x4 allora si arriva appena all’inizio del parco,
alla prima laguna, poi da lì a piedi per passeggiate di qualche ora ma certo
non ci si può spingere più di tanto dentro, mentre col quad si fanno
kilometri e kilometri e già da subito, dopo pochissimi minuti, si è nella
più totale solitudine, noi, gli autisti, qualche gabbiano, il deserto e le
innumerevoli lagune di acqua dolce delle dimensioni più disparate … un
paradiso fantastico, una giornata meravigliosa. In più guidando i quad sulle
dune ci si diverte un sacco!!!! In tarda mattinata arriviamo al mare, nel
punto dove un corso d’acqua proveniente dalle lagune sfocia formando una
cascatella e subito noi a fare il massaggio cervicale. A pranzo facciamo una
sosta in un’oasi, mangiamo pesce e riso (20,00R$ a testa) e una passeggiata
a piedi tra dune e lagune, poi riprendiamo il giro con una luce ancora più
bella, finiamo il giro alla laguna grande dove arrivano i gruppi e così dopo
alcune ore rivediamo diverse persone, la sabbia con le orme di tanti, le
ultime foto, è tutto straordinario. Al rientro a BARREIRINHAS, dopo una
pioggia fortissima di circa 10 minuti esattamente al momento di passare il
fiume, passiamo con i quad davanti al Banco do Brasil e prelevo con la
mastercard ricaricabile dall’unico terminale interno (cercarlo tra i
numerosi bancomat, c’è una scritta sopra) abilitato al circuito
internazionale, questa è la sola possibilità di cambio in città.
Il 21, ci vengono a prendere con un gippone e ci portano al molo da cui
partono le barche veloci per il giro sul RIO PREGUISAS con sosta a VASSOURAS
nella zona dei Piccoli Lençois, dove la sabbia invece è beige, con il fiume
e sull’altra sponda le dune bianche … straordinario capolavoro della natura.
Il villaggio è minuscolo, assediato da alte dune, una corda aiuta a scalarne
una, occhio alle scimmie vicino alle piante, poi dune e lagune; riprendiamo
il fiume e arriviamo a MANDACARU, per salire i 35 metri del faro della
marina militare da cui si gode una panorama del fiume, della vegetazione
rigogliosa, dei laghetti dei dintorni e del mare sullo sfondo; ancora in
barca fino alla spiaggia enorme e lunghissima di CABURE’ con onde continue,
dove in dei baracchini si mangia pesce fritto o arrosto a 10,00R$. La gita
di oggi, rilassante e simpatica ma non paragonabile a quella di ieri, la
spiaggia poi non è del genere che piace a me, costa 60,00R$/pax e si fa in
gruppo organizzato. Per me questa escursione o è evitabile o comunque deve
precedere quella alle dune, come un antipasto, ma farei due volte e forse
tante e tante altre la giornata ai Lençois veri e propri. Al ritorno ci
facciamo lasciare a BARREIRINHAS invece della pousada, facciamo un giretto
per qualche souvenir con delle signore brasiliane simpaticissime conosciute
già in aereo e anche loro in visita al Parque, poi torniamo a piedi passi
verso il nostro alloggio cenando con degli spiedini di carne appena
grigliati lungo la strada e con l’ultimo tratto, buio, su una moto-taxi
(3,00R$).
22, saldiamo il conto che comprende le escursioni e salutiamo Enzo e la
moglie appena arriva il taxi collettivo della cooperativa che gli avevo
chiesto di prenotare per noi, c’è soltanto un’altra signora con il suo cane,
viaggeremo comodi stavolta e allo stesso prezzo di 35,00R$/pax dell’andata.
Ci porta a SÃO LUIS e direttamente all’Hotel Lord (web
[url]http://www.sao-luiz.travel/Lord-Hotel-Sao-Luis[/url], e-mail [email]info@sao-luiz.trav[/email]el,
tel. 98-32214655) Rua de Nazaré 258, in pieno centro, 80,00R$ la doppia con
aria condizionata, bagno + buonissima e abbondante colazione, da me
prenotato tramite il sito [url]www.sao-luiz.travel[/url], solo che al nostro arrivo la
prenotazione non risultava però almeno una doppia con aria condizionata (che
a São Luis serve!) era libera, il prezzo quello prefissato, quindi ok.
Posiamo i bagagli, una rinfrescata e subito in giro per la cittadina, le vie
del centro storico sono splendide e piene di azulejos, diversi edifici però
sono in decadimento, anche il nostro hotel è tra gli edifici antichi, meno
male che non è tra i fatiscenti! Il centro città è in grande fermento, ci
ritroviamo tra le mani un opuscolo con vari orari e 4 diverse location: la
sera si tiene la festa di São João, che ci farà gironzolare per ore da una
piazza all’altra per assistere a bellissime danze folkloristiche di vari
gruppi di ballo, tutto molto colorato e coinvolgente, onnipresente il Bumba
Meu Boi, la festa più famosa del Maranhão.
Purtroppo è il 23 e il nostro meraviglioso viaggio volge al termine, qualche
altro giretto per la città e ultimi acquisti di souvenir, poi con i bagagli
ci dirigiamo al Terminal da Integração dove prendiamo un bus che ci conduce
vicino l’aeroporto, un ultimo spiedino e un tratto di poche centinaia di
metri a piedi, poi check-in e alle 15:40 l’ultimo volo del TAM Brazil Pass.
Atterriamo alle 16:55 a Fortaleza da cui ripartiamo con la TAP alle 20:05,
scalo a Natal, per LISBOA dove arriviamo alle 9:40 del 24. Avendo parecchie
ore prima del prossimo volo decidiamo di fare una visita in città. Usciti
fuori, prendiamo l’Aerobus (€3,50, il biglietto si compra a bordo ed è
valido su tutti i mezzi di superficie della Carris fino alle 24:00, quindi
esclusa la metro) che parte ogni 30 minuti ed effettua varie fermate anche
in centro, noi scendiamo a Praça do Comérçio e da lì con lo stesso biglietto
prendiamo il tram per la zona di Belém e visitiamo dall’esterno il Padrão
dos Descobrimentos, la Torre di Belém e il Mosteiro dos Jeronimos, poi
ritorniamo in zona Praça do Comérçio e da lì passeggiamo in centro fino
all’elévador de Santa Justa, anche qui vale il biglietto Carris come anche
per l’Aerobus di ritorno in aeroporto, il nostro viaggio è proprio
terminato, alle 18:55 abbiamo il nostro ultimo volo TAP che raggiunge Roma
alle 22:50, fortunatamente l’ultimo trenino per Trastevere è in ritardo e
riusciamo a prenderlo.

--------------------------------
Inviato via [url]http://arianna.libero.it/usenet/[/url]
Rispondi citando Condividi su facebook
Links Sponsorizzati
Advertisement
  #2  
Vecchio 15-09-2009, 09.53.04
primula rossa
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: [RECE] BRASILE: II e ultima parte

"derek100" <de...@libero.it> ha scritto nel messaggio
news:151Z32Z128Z227Y1252965015X1008@usenet.libero.it...
[...][color=blue]
> fortunatamente l'ultimo trenino per Trastevere è in ritardo e
> riusciamo a prenderlo.[/color]

Ciao Derek,
è stato un vero e proprio un tour de force fino all'ultimo, calcolato in
ogni dettaglio!
Complimenti per la chiara e dettagliata descrizione che farà felici quanti
decideranno di visitare gli stessi luoghi.
Non ho capito perchè ti abbiano più volte chiesto il passaporto per
cambiarti la valuta.
Attendiamo di vedere le foto e possibilmente quelle della splendida ragazza
vista all'aereoporto di Sao Luis ... anche se non è proprio il tuo tipo ;-)
I costi in Brasile mi sono sembrati - tutto sommato - convenienti, tranne
quelli per l'uso del quad: uno sfizio che personalmente non mi sarei
permesso.
Sergio :-)
--
"Le persone non fanno i viaggi, sono i viaggi che fanno le persone"(John
Steinbeck)


Rispondi citando Condividi su facebook
  #3  
Vecchio 15-09-2009, 09.53.04
primula rossa
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: [RECE] BRASILE: II e ultima parte

"derek100" <de...@libero.it> ha scritto nel messaggio
news:151Z32Z128Z227Y1252965015X1008@usenet.libero.it...
[...][color=blue]
> fortunatamente l'ultimo trenino per Trastevere è in ritardo e
> riusciamo a prenderlo.[/color]

Ciao Derek,
è stato un vero e proprio un tour de force fino all'ultimo, calcolato in
ogni dettaglio!
Complimenti per la chiara e dettagliata descrizione che farà felici quanti
decideranno di visitare gli stessi luoghi.
Non ho capito perchè ti abbiano più volte chiesto il passaporto per
cambiarti la valuta.
Attendiamo di vedere le foto e possibilmente quelle della splendida ragazza
vista all'aereoporto di Sao Luis ... anche se non è proprio il tuo tipo ;-)
I costi in Brasile mi sono sembrati - tutto sommato - convenienti, tranne
quelli per l'uso del quad: uno sfizio che personalmente non mi sarei
permesso.
Sergio :-)
--
"Le persone non fanno i viaggi, sono i viaggi che fanno le persone"(John
Steinbeck)


Rispondi citando Condividi su facebook
  #4  
Vecchio 15-09-2009, 09.53.04
primula rossa
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: [RECE] BRASILE: II e ultima parte

"derek100" <de...@libero.it> ha scritto nel messaggio
news:151Z32Z128Z227Y1252965015X1008@usenet.libero.it...
[...][color=blue]
> fortunatamente l'ultimo trenino per Trastevere è in ritardo e
> riusciamo a prenderlo.[/color]

Ciao Derek,
è stato un vero e proprio un tour de force fino all'ultimo, calcolato in
ogni dettaglio!
Complimenti per la chiara e dettagliata descrizione che farà felici quanti
decideranno di visitare gli stessi luoghi.
Non ho capito perchè ti abbiano più volte chiesto il passaporto per
cambiarti la valuta.
Attendiamo di vedere le foto e possibilmente quelle della splendida ragazza
vista all'aereoporto di Sao Luis ... anche se non è proprio il tuo tipo ;-)
I costi in Brasile mi sono sembrati - tutto sommato - convenienti, tranne
quelli per l'uso del quad: uno sfizio che personalmente non mi sarei
permesso.
Sergio :-)
--
"Le persone non fanno i viaggi, sono i viaggi che fanno le persone"(John
Steinbeck)


Rispondi citando Condividi su facebook
  #5  
Vecchio 15-09-2009, 09.53.04
primula rossa
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: [RECE] BRASILE: II e ultima parte

"derek100" <de...@libero.it> ha scritto nel messaggio
news:151Z32Z128Z227Y1252965015X1008@usenet.libero.it...
[...][color=blue]
> fortunatamente l'ultimo trenino per Trastevere è in ritardo e
> riusciamo a prenderlo.[/color]

Ciao Derek,
è stato un vero e proprio un tour de force fino all'ultimo, calcolato in
ogni dettaglio!
Complimenti per la chiara e dettagliata descrizione che farà felici quanti
decideranno di visitare gli stessi luoghi.
Non ho capito perchè ti abbiano più volte chiesto il passaporto per
cambiarti la valuta.
Attendiamo di vedere le foto e possibilmente quelle della splendida ragazza
vista all'aereoporto di Sao Luis ... anche se non è proprio il tuo tipo ;-)
I costi in Brasile mi sono sembrati - tutto sommato - convenienti, tranne
quelli per l'uso del quad: uno sfizio che personalmente non mi sarei
permesso.
Sergio :-)
--
"Le persone non fanno i viaggi, sono i viaggi che fanno le persone"(John
Steinbeck)


Rispondi citando Condividi su facebook
  #6  
Vecchio 15-09-2009, 09.53.04
primula rossa
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: [RECE] BRASILE: II e ultima parte

"derek100" <de...@libero.it> ha scritto nel messaggio
news:151Z32Z128Z227Y1252965015X1008@usenet.libero.it...
[...][color=blue]
> fortunatamente l'ultimo trenino per Trastevere è in ritardo e
> riusciamo a prenderlo.[/color]

Ciao Derek,
è stato un vero e proprio un tour de force fino all'ultimo, calcolato in
ogni dettaglio!
Complimenti per la chiara e dettagliata descrizione che farà felici quanti
decideranno di visitare gli stessi luoghi.
Non ho capito perchè ti abbiano più volte chiesto il passaporto per
cambiarti la valuta.
Attendiamo di vedere le foto e possibilmente quelle della splendida ragazza
vista all'aereoporto di Sao Luis ... anche se non è proprio il tuo tipo ;-)
I costi in Brasile mi sono sembrati - tutto sommato - convenienti, tranne
quelli per l'uso del quad: uno sfizio che personalmente non mi sarei
permesso.
Sergio :-)
--
"Le persone non fanno i viaggi, sono i viaggi che fanno le persone"(John
Steinbeck)


Rispondi citando Condividi su facebook
Links Sponsorizzati
Advertisement
  #7  
Vecchio 15-09-2009, 09.53.04
primula rossa
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: [RECE] BRASILE: II e ultima parte

"derek100" <de...@libero.it> ha scritto nel messaggio
news:151Z32Z128Z227Y1252965015X1008@usenet.libero.it...
[...][color=blue]
> fortunatamente l'ultimo trenino per Trastevere è in ritardo e
> riusciamo a prenderlo.[/color]

Ciao Derek,
è stato un vero e proprio un tour de force fino all'ultimo, calcolato in
ogni dettaglio!
Complimenti per la chiara e dettagliata descrizione che farà felici quanti
decideranno di visitare gli stessi luoghi.
Non ho capito perchè ti abbiano più volte chiesto il passaporto per
cambiarti la valuta.
Attendiamo di vedere le foto e possibilmente quelle della splendida ragazza
vista all'aereoporto di Sao Luis ... anche se non è proprio il tuo tipo ;-)
I costi in Brasile mi sono sembrati - tutto sommato - convenienti, tranne
quelli per l'uso del quad: uno sfizio che personalmente non mi sarei
permesso.
Sergio :-)
--
"Le persone non fanno i viaggi, sono i viaggi che fanno le persone"(John
Steinbeck)


Rispondi citando Condividi su facebook
  #8  
Vecchio 15-09-2009, 09.53.04
primula rossa
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: [RECE] BRASILE: II e ultima parte

"derek100" <de...@libero.it> ha scritto nel messaggio
news:151Z32Z128Z227Y1252965015X1008@usenet.libero.it...
[...][color=blue]
> fortunatamente l'ultimo trenino per Trastevere è in ritardo e
> riusciamo a prenderlo.[/color]

Ciao Derek,
è stato un vero e proprio un tour de force fino all'ultimo, calcolato in
ogni dettaglio!
Complimenti per la chiara e dettagliata descrizione che farà felici quanti
decideranno di visitare gli stessi luoghi.
Non ho capito perchè ti abbiano più volte chiesto il passaporto per
cambiarti la valuta.
Attendiamo di vedere le foto e possibilmente quelle della splendida ragazza
vista all'aereoporto di Sao Luis ... anche se non è proprio il tuo tipo ;-)
I costi in Brasile mi sono sembrati - tutto sommato - convenienti, tranne
quelli per l'uso del quad: uno sfizio che personalmente non mi sarei
permesso.
Sergio :-)
--
"Le persone non fanno i viaggi, sono i viaggi che fanno le persone"(John
Steinbeck)


Rispondi citando Condividi su facebook
  #9  
Vecchio 15-09-2009, 09.53.04
primula rossa
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: [RECE] BRASILE: II e ultima parte

"derek100" <de...@libero.it> ha scritto nel messaggio
news:151Z32Z128Z227Y1252965015X1008@usenet.libero.it...
[...][color=blue]
> fortunatamente l'ultimo trenino per Trastevere è in ritardo e
> riusciamo a prenderlo.[/color]

Ciao Derek,
è stato un vero e proprio un tour de force fino all'ultimo, calcolato in
ogni dettaglio!
Complimenti per la chiara e dettagliata descrizione che farà felici quanti
decideranno di visitare gli stessi luoghi.
Non ho capito perchè ti abbiano più volte chiesto il passaporto per
cambiarti la valuta.
Attendiamo di vedere le foto e possibilmente quelle della splendida ragazza
vista all'aereoporto di Sao Luis ... anche se non è proprio il tuo tipo ;-)
I costi in Brasile mi sono sembrati - tutto sommato - convenienti, tranne
quelli per l'uso del quad: uno sfizio che personalmente non mi sarei
permesso.
Sergio :-)
--
"Le persone non fanno i viaggi, sono i viaggi che fanno le persone"(John
Steinbeck)


Rispondi citando Condividi su facebook
  #10  
Vecchio 15-09-2009, 09.53.04
primula rossa
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: [RECE] BRASILE: II e ultima parte

"derek100" <de...@libero.it> ha scritto nel messaggio
news:151Z32Z128Z227Y1252965015X1008@usenet.libero.it...
[...][color=blue]
> fortunatamente l'ultimo trenino per Trastevere è in ritardo e
> riusciamo a prenderlo.[/color]

Ciao Derek,
è stato un vero e proprio un tour de force fino all'ultimo, calcolato in
ogni dettaglio!
Complimenti per la chiara e dettagliata descrizione che farà felici quanti
decideranno di visitare gli stessi luoghi.
Non ho capito perchè ti abbiano più volte chiesto il passaporto per
cambiarti la valuta.
Attendiamo di vedere le foto e possibilmente quelle della splendida ragazza
vista all'aereoporto di Sao Luis ... anche se non è proprio il tuo tipo ;-)
I costi in Brasile mi sono sembrati - tutto sommato - convenienti, tranne
quelli per l'uso del quad: uno sfizio che personalmente non mi sarei
permesso.
Sergio :-)
--
"Le persone non fanno i viaggi, sono i viaggi che fanno le persone"(John
Steinbeck)


Rispondi citando Condividi su facebook
Rispondi


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata
Modalità visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Disattivato
Le faccine sono Disattivato
Il codice [IMG] è Disattivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
India 2007 istruzioni per l'uso - 3 e ultima parte ??? giumak Viaggi Forum Principale 16 10-06-2007 17.54.23
India 2007, istruzioni per l'uso (ultima parte): giumak Viaggi Forum Principale 75 10-06-2007 17.42.08
[RECE] Libia, terza e ultima parte (solo testo) Carla Polastro Viaggi Forum Principale 285 10-06-2007 17.36.30
[RECE] Libia, marzo 2007 (seconda parte, solo testo) Maupiti Viaggi Forum Principale 150 10-06-2007 17.34.03
[RECE] Libia, marzo 2007 (prima parte, solo testo) sean70 Viaggi Forum Principale 330 10-06-2007 17.33.22


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 10.06.02.


www.ForumViaggiare.com
Ad Management by RedTyger