www.ForumViaggiare.com

Links Sponsorizzati


Torna indietro   www.ForumViaggiare.com > ForumViaggiare > Viaggi Forum Principale

Tags: , , ,

Rispondi
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione Modalità visualizzazione
  #101  
Vecchio 07-05-2007, 15.54.57
Carla Polastro
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: [RECE] Aprile 2007: una papp con Istanbul intorno:-)

Hevelius wrote:
[color=blue]
> Dopo aver apprezzato la tua Rece che considerero' come guida di un mio
> prossimo viaggio ad Istanbul,[/color]

Ne sono lusingata.
[color=blue]
> - Trasporto dall'aeroporto di Sabiha: Essendo in 4 opteremmo per un taxi.
> Qualcuno ha esperienza del costo di un taxi da Sabiha al centro di
> Istanbul?. Eventuali alternative da voi sperimentate?[/color]

Il transfer organizzato tramite l'albergo ci è costato 40 euro a tratta
(indipendentemente dal numero dei passeggeri).

All'andata, l'autista, giovane e gentilissimo, ci ha anche offerto biscotti
e Coca-Cola!:-)
[color=blue]
> - ATM a Sabiha: Sono disponibili ed operativi per un prelievo di lire
> turche all'aeroporto?[/color]

Sì e tieni conto che di bancomat ne troverai ovunque, a Istanbul.
[color=blue]
> - Gite sul Bosforo, magari fino al Mar Nero: Non volendo soggiacere alle
> esose richieste dei tour organizzati disponibili all'albergo prenotato,
> quali sono le vostre esperienze al riguardo?[/color]

Come ha giÃ* scritto Edoardo, la cosa più semplice e conveniente è acquistare
il biglietto direttamente sul molo. Gianluca e io abbiamo effettuato il
giro "standard", che dura un'ora e tre quarti ca., al prezzo di 20 lire
turche a testa.

Güle Güle!

Carla:-)
Rispondi citando Condividi su facebook
Links Sponsorizzati
Advertisement
  #102  
Vecchio 07-05-2007, 15.54.57
Carla Polastro
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: [RECE] Aprile 2007: una papp con Istanbul intorno:-)

Hevelius wrote:
[color=blue]
> Dopo aver apprezzato la tua Rece che considerero' come guida di un mio
> prossimo viaggio ad Istanbul,[/color]

Ne sono lusingata.
[color=blue]
> - Trasporto dall'aeroporto di Sabiha: Essendo in 4 opteremmo per un taxi.
> Qualcuno ha esperienza del costo di un taxi da Sabiha al centro di
> Istanbul?. Eventuali alternative da voi sperimentate?[/color]

Il transfer organizzato tramite l'albergo ci è costato 40 euro a tratta
(indipendentemente dal numero dei passeggeri).

All'andata, l'autista, giovane e gentilissimo, ci ha anche offerto biscotti
e Coca-Cola!:-)
[color=blue]
> - ATM a Sabiha: Sono disponibili ed operativi per un prelievo di lire
> turche all'aeroporto?[/color]

Sì e tieni conto che di bancomat ne troverai ovunque, a Istanbul.
[color=blue]
> - Gite sul Bosforo, magari fino al Mar Nero: Non volendo soggiacere alle
> esose richieste dei tour organizzati disponibili all'albergo prenotato,
> quali sono le vostre esperienze al riguardo?[/color]

Come ha giÃ* scritto Edoardo, la cosa più semplice e conveniente è acquistare
il biglietto direttamente sul molo. Gianluca e io abbiamo effettuato il
giro "standard", che dura un'ora e tre quarti ca., al prezzo di 20 lire
turche a testa.

Güle Güle!

Carla:-)
Rispondi citando Condividi su facebook
  #103  
Vecchio 07-05-2007, 15.54.57
Carla Polastro
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: [RECE] Aprile 2007: una papp con Istanbul intorno:-)

Hevelius wrote:
[color=blue]
> Dopo aver apprezzato la tua Rece che considerero' come guida di un mio
> prossimo viaggio ad Istanbul,[/color]

Ne sono lusingata.
[color=blue]
> - Trasporto dall'aeroporto di Sabiha: Essendo in 4 opteremmo per un taxi.
> Qualcuno ha esperienza del costo di un taxi da Sabiha al centro di
> Istanbul?. Eventuali alternative da voi sperimentate?[/color]

Il transfer organizzato tramite l'albergo ci è costato 40 euro a tratta
(indipendentemente dal numero dei passeggeri).

All'andata, l'autista, giovane e gentilissimo, ci ha anche offerto biscotti
e Coca-Cola!:-)
[color=blue]
> - ATM a Sabiha: Sono disponibili ed operativi per un prelievo di lire
> turche all'aeroporto?[/color]

Sì e tieni conto che di bancomat ne troverai ovunque, a Istanbul.
[color=blue]
> - Gite sul Bosforo, magari fino al Mar Nero: Non volendo soggiacere alle
> esose richieste dei tour organizzati disponibili all'albergo prenotato,
> quali sono le vostre esperienze al riguardo?[/color]

Come ha giÃ* scritto Edoardo, la cosa più semplice e conveniente è acquistare
il biglietto direttamente sul molo. Gianluca e io abbiamo effettuato il
giro "standard", che dura un'ora e tre quarti ca., al prezzo di 20 lire
turche a testa.

Güle Güle!

Carla:-)
Rispondi citando Condividi su facebook
  #104  
Vecchio 07-05-2007, 15.54.57
Carla Polastro
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: [RECE] Aprile 2007: una papp con Istanbul intorno:-)

Hevelius wrote:
[color=blue]
> Dopo aver apprezzato la tua Rece che considerero' come guida di un mio
> prossimo viaggio ad Istanbul,[/color]

Ne sono lusingata.
[color=blue]
> - Trasporto dall'aeroporto di Sabiha: Essendo in 4 opteremmo per un taxi.
> Qualcuno ha esperienza del costo di un taxi da Sabiha al centro di
> Istanbul?. Eventuali alternative da voi sperimentate?[/color]

Il transfer organizzato tramite l'albergo ci è costato 40 euro a tratta
(indipendentemente dal numero dei passeggeri).

All'andata, l'autista, giovane e gentilissimo, ci ha anche offerto biscotti
e Coca-Cola!:-)
[color=blue]
> - ATM a Sabiha: Sono disponibili ed operativi per un prelievo di lire
> turche all'aeroporto?[/color]

Sì e tieni conto che di bancomat ne troverai ovunque, a Istanbul.
[color=blue]
> - Gite sul Bosforo, magari fino al Mar Nero: Non volendo soggiacere alle
> esose richieste dei tour organizzati disponibili all'albergo prenotato,
> quali sono le vostre esperienze al riguardo?[/color]

Come ha giÃ* scritto Edoardo, la cosa più semplice e conveniente è acquistare
il biglietto direttamente sul molo. Gianluca e io abbiamo effettuato il
giro "standard", che dura un'ora e tre quarti ca., al prezzo di 20 lire
turche a testa.

Güle Güle!

Carla:-)
Rispondi citando Condividi su facebook
  #105  
Vecchio 07-05-2007, 15.54.57
Carla Polastro
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: [RECE] Aprile 2007: una papp con Istanbul intorno:-)

Hevelius wrote:
[color=blue]
> Dopo aver apprezzato la tua Rece che considerero' come guida di un mio
> prossimo viaggio ad Istanbul,[/color]

Ne sono lusingata.
[color=blue]
> - Trasporto dall'aeroporto di Sabiha: Essendo in 4 opteremmo per un taxi.
> Qualcuno ha esperienza del costo di un taxi da Sabiha al centro di
> Istanbul?. Eventuali alternative da voi sperimentate?[/color]

Il transfer organizzato tramite l'albergo ci è costato 40 euro a tratta
(indipendentemente dal numero dei passeggeri).

All'andata, l'autista, giovane e gentilissimo, ci ha anche offerto biscotti
e Coca-Cola!:-)
[color=blue]
> - ATM a Sabiha: Sono disponibili ed operativi per un prelievo di lire
> turche all'aeroporto?[/color]

Sì e tieni conto che di bancomat ne troverai ovunque, a Istanbul.
[color=blue]
> - Gite sul Bosforo, magari fino al Mar Nero: Non volendo soggiacere alle
> esose richieste dei tour organizzati disponibili all'albergo prenotato,
> quali sono le vostre esperienze al riguardo?[/color]

Come ha giÃ* scritto Edoardo, la cosa più semplice e conveniente è acquistare
il biglietto direttamente sul molo. Gianluca e io abbiamo effettuato il
giro "standard", che dura un'ora e tre quarti ca., al prezzo di 20 lire
turche a testa.

Güle Güle!

Carla:-)
Rispondi citando Condividi su facebook
  #106  
Vecchio 07-05-2007, 16.05.04
Wyvern
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: [RECE] Aprile 2007: una papp con Istanbul intorno:-)

On Mon, 07 May 2007 08:34:14 +0200, Carla Polastro
<carlapolastro@faqparigine.it> wrote:

Carla, grazie mille per la rece, che mi pregio di commentare a
spizzichi... :-)
[color=blue]
>Venerdì 27 aprile, Gianluca e io siamo gli ultimi “pappisti” di IHV ad
>arrivare a Istanbul e raggiungiamo gli altri al ristorante “Doy Doy”, al no.
>13 di Sifa Hamami Sokak, dietro alla Moschea del Sultano Ahmet (aka Moschea
>Blu).[/color]

Last but not least... si dice in questi casi! :-)
[color=blue]
>Abbiamo la gradita sorpresa di trovare fra i commensali Marco
>Zecchinelli e la sua ragazza, Gaia,[/color]

E' stata una grandissima sorpresa anche per noi... nonostante Corrado
abbia fatto di tutto per tradirsi è stato tanto sorprendente quanto
piacevole ritrovarli in quel di Istanbul.
[color=blue]
>e facciamo la conoscenza di Davide
>(“Polvere”) e Francesca e dei loro amici, di Riccardo Cortinovis, di
>Francesco e Annalisa. Finita la cena, ripercorriamo lentamente l'Ippodromo,
>fermandoci davanti alla colonna Serpentina e all'obelisco di Teodosio.
>Soffia un vento gelido, ben poco primaverile, che contrasta con le miriadi
>di tulipani in piena fioritura nelle aiuole. Mentre gli altri vanno a bere
>qualcosa, Gianluca e io, un po' “strapazzati” dalla lunga giornata di
>viaggio, torniamo in albergo (Ottoman Imperial, di fronte a Santa Sofia,
>[url]http://www.ottomanhotelimperial.com[/url] ).[/color]

Per i sopravvissuti si è andati invece di Raki in un pub popolato di
angloablanti....

[...]
[color=blue]
>Un gruppo decisamente più nutrito (Beppe, Alice,
>Riccardo, Andrea, Alessandra, Marco, Gaia, Corrado, Elena e io) si dirige
>invece verso i Musei Archeologici, ricchi di reperti di altissimo livello,
>primo fra tutti il sublime sarcofago detto di Alessandro Magno (in realtÃ* è
>ritenuto essere quello di un sovrano seleucide). Siamo rimasti almeno
>mezz'ora in estatica contemplazione di tanta raffinata bellezza, in
>straordinarie condizioni di conservazione. L'intera sezione dedicata alla
>necropoli reale di Sidone è di enorme interesse, con sarcofagi
>stilisticamente molto diversi tra loro, come quelli antropoidi, curioso
>mélange greco-egizio.[/color]

In effetti mi sono domandato nei giorni seguenti come ho fatto a
perdermi il Museo Archeologico durante il primo viaggio a Instanbul...
davvero bellissimo, lo consiglierei come must anche a tutti coloro che
visitano la cittÃ* per la prima volta (con 3-4 giorni o più a
disposizione)

[...]
[color=blue]
>Mentre visitiamo i Musei Archeologici, al cellulare di Riccardo arriva un
>SMS di Mario Jannelli, al quale diamo appuntamento per le 13 all'Ottoman
>Imperial. Andrea lancia l'idea di andare a Eminönü, a mangiare i panini col
>pesce. Prendiamo quindi il comodissimo tram e in men che non si dica
>arriviamo a destinazione. I suddetti panini sono gustosissimi, ma si
>riveleranno – per parecchi di noi – piuttosto difficili da digerire!:-)[/color]

Stomaci deboli! Io ne ho mangiati due e li ho triturati e digeriti
senza colpo ferire! :-)

[...]
[color=blue]
>L'atmosfera, come sempre in queste occasioni, è allegra e conviviale al
>massimo, le conversazioni vivaci e variate. E' finalmente giunto il momento
>di conoscere de visu Marilisa, suo marito e i suoi genitori, ovvero la
>componente partenopea della papp![/color]

Fantastica come al solito la PAPP! Con il più il gusto esotico di
essere tutti in viaggio, in bilico tra Occidente e Oriente... :-)

(unica, minuscola pecca... la avevano la pizza 4 stagioni... ;-)))
[color=blue]
>E' una serata piacevolissima, ma che non si conclude certo al ristorante!:-)
>Con l'eccezione di Marilisa e dei suoi famigliari, ci dirigiamo verso la
>zona del Four Seasons, dove troviamo un piccolo locale dall'aria simpatica
>e che dispone di alcuni tavoli all'aperto. Vengono ordinati bevande e
>narghilè. Questi ultimi (o piuttosto coloro che li fumano) sono fatti
>oggetto dell'ilaritÃ* generale, ça va sans dire.:-)[/color]

Addirituttura dell'ilaritÃ*... suvvia... chessarÃ* mai... non era
neanche "speziato" in narghilè ;-)))
[color=blue]
>La mattina seguente è dura alzarsi a un'ora ragionevole!:-) Ma la
>prospettiva di visitare il Museo delle Arti Turche e Islamiche (mentre
>Gianluca andrÃ* a Topkap?) rappresenta un ottimo incentivo![/color]

[...]

Questo invece me lo sono perso per la seconda volta... poco male,
motivo in più per fare un terzo viaggio! :-)
[color=blue]
>Uscita dal museo, mi dirigo verso la moschea di Sokollu Mehmet Pa?a (1571),
>una delle principali realizzazioni del sommo architetto Sinan. Come capita
>di sentirsi in perfetta sintonia a primo sguardo con certe persone, trovo
>che possa accadere anche con determinati luoghi. Questa moschea, per quanto
>mi riguarda, è uno di quei luoghi.[/color]

Concordo assolutamente, uno dei luogji magici di Istanbul! :-)

[...]
[color=blue]
>Per tornare in albergo, dove ho appuntamento con Gianluca, mi inerpico per
>stradine secondarie, avendo un'idea assai vaga di dove mi trovo (cosa, per
>me, normale, dato che ho il senso di orientamento di una talpa
>cerebrolesa:-)). Quel che è certo è che si tratta di una sezione di
>Sultanahmet ben diversa da quella maggiormente frequentata dai turisti,
>dalle aiuole curatissime e Â*dagli innumerevoli ristoranti e negozi di
>souvenir. Qui di massicci lavori di ristrutturazione non ve n'è traccia. Le
>case hanno spesso un aspetto fatiscente e i dissestati marciapiedi sono
>disseminati di cumuli di rifiuti.[/color]

Uno degli aspetti più belli di tornare in un posto dove si sono giÃ*
visitati i "must" (veri o presunti) è proprio quello di avventurarsi a
cuor leggero passeggiando per stradine secondarie (a me e Alessandra è
capitato lo stesso domenica pomeriggio a karakoy)
[color=blue]
>Rispetto all'anno scorso, quando ho visitato solo la parte monumentale di
>Istanbul, sento di “vivere” la cittÃ* in maniera del tutto differente, con
>questo girovagare, da sola e “nez au vent”, in un quartiere un po' fuori dai
>sentieri più battuti.[/color]

:-))))

[...]
[color=blue]
> Il notevole affollamento ci fa
>desistere dall'idea di visitarne l'interno e ci spostiamo quindi in
>direzione della piccola Rüstem Pa?a Camii, altro capolavoro di Sinan,
>eretta nel 1561 in una inusuale posizione sopraelevata a causa della
>probabile presenza, giÃ* all'epoca, di un mercato (l'attuale Bazar Egiziano
>o delle spezie). Anche qui veniamo accolti dallo splendore delle ceramiche
>di ?znik, in un ambiente raccolto e di grande suggestione, immerso in una
>fresca penombra.[/color]

Questa, inseme alla Sokullu è la piccola moschea che preferisco a
Istanbul :-)

[color=blue]
> All'uscita dal locale, ci
>sono i primi commiati, purtroppo (“cosa bella e mortal...”, con quel che
>segue) e Gianluca e io, in compagnia di Corrado ed Elena, facciamo ritorno a
>Sultanahmet in taxi. Quant'è splendida Istanbul “by night”...[/color]

Anche noi ci siamo divertiti durante il ritorno in compagnia di un
simpaticissimo tassista manco a dirlo appassionato di calcio... :-)))

[...]
[color=blue]
>Buon inizio di settimana a tutti/e,
>Carla:-)[/color]

Grazie e buona settimana anche a te... questa rece ha contributo a
rendere migliore grazie a splendidi ricordi questo lunedì di sole e di
lavoro.

A presto

Andrea
Rispondi citando Condividi su facebook
  #107  
Vecchio 07-05-2007, 16.05.04
Wyvern
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: [RECE] Aprile 2007: una papp con Istanbul intorno:-)

On Mon, 07 May 2007 08:34:14 +0200, Carla Polastro
<carlapolastro@faqparigine.it> wrote:

Carla, grazie mille per la rece, che mi pregio di commentare a
spizzichi... :-)
[color=blue]
>Venerdì 27 aprile, Gianluca e io siamo gli ultimi “pappisti” di IHV ad
>arrivare a Istanbul e raggiungiamo gli altri al ristorante “Doy Doy”, al no.
>13 di Sifa Hamami Sokak, dietro alla Moschea del Sultano Ahmet (aka Moschea
>Blu).[/color]

Last but not least... si dice in questi casi! :-)
[color=blue]
>Abbiamo la gradita sorpresa di trovare fra i commensali Marco
>Zecchinelli e la sua ragazza, Gaia,[/color]

E' stata una grandissima sorpresa anche per noi... nonostante Corrado
abbia fatto di tutto per tradirsi è stato tanto sorprendente quanto
piacevole ritrovarli in quel di Istanbul.
[color=blue]
>e facciamo la conoscenza di Davide
>(“Polvere”) e Francesca e dei loro amici, di Riccardo Cortinovis, di
>Francesco e Annalisa. Finita la cena, ripercorriamo lentamente l'Ippodromo,
>fermandoci davanti alla colonna Serpentina e all'obelisco di Teodosio.
>Soffia un vento gelido, ben poco primaverile, che contrasta con le miriadi
>di tulipani in piena fioritura nelle aiuole. Mentre gli altri vanno a bere
>qualcosa, Gianluca e io, un po' “strapazzati” dalla lunga giornata di
>viaggio, torniamo in albergo (Ottoman Imperial, di fronte a Santa Sofia,
>[url]http://www.ottomanhotelimperial.com[/url] ).[/color]

Per i sopravvissuti si è andati invece di Raki in un pub popolato di
angloablanti....

[...]
[color=blue]
>Un gruppo decisamente più nutrito (Beppe, Alice,
>Riccardo, Andrea, Alessandra, Marco, Gaia, Corrado, Elena e io) si dirige
>invece verso i Musei Archeologici, ricchi di reperti di altissimo livello,
>primo fra tutti il sublime sarcofago detto di Alessandro Magno (in realtÃ* è
>ritenuto essere quello di un sovrano seleucide). Siamo rimasti almeno
>mezz'ora in estatica contemplazione di tanta raffinata bellezza, in
>straordinarie condizioni di conservazione. L'intera sezione dedicata alla
>necropoli reale di Sidone è di enorme interesse, con sarcofagi
>stilisticamente molto diversi tra loro, come quelli antropoidi, curioso
>mélange greco-egizio.[/color]

In effetti mi sono domandato nei giorni seguenti come ho fatto a
perdermi il Museo Archeologico durante il primo viaggio a Instanbul...
davvero bellissimo, lo consiglierei come must anche a tutti coloro che
visitano la cittÃ* per la prima volta (con 3-4 giorni o più a
disposizione)

[...]
[color=blue]
>Mentre visitiamo i Musei Archeologici, al cellulare di Riccardo arriva un
>SMS di Mario Jannelli, al quale diamo appuntamento per le 13 all'Ottoman
>Imperial. Andrea lancia l'idea di andare a Eminönü, a mangiare i panini col
>pesce. Prendiamo quindi il comodissimo tram e in men che non si dica
>arriviamo a destinazione. I suddetti panini sono gustosissimi, ma si
>riveleranno – per parecchi di noi – piuttosto difficili da digerire!:-)[/color]

Stomaci deboli! Io ne ho mangiati due e li ho triturati e digeriti
senza colpo ferire! :-)

[...]
[color=blue]
>L'atmosfera, come sempre in queste occasioni, è allegra e conviviale al
>massimo, le conversazioni vivaci e variate. E' finalmente giunto il momento
>di conoscere de visu Marilisa, suo marito e i suoi genitori, ovvero la
>componente partenopea della papp![/color]

Fantastica come al solito la PAPP! Con il più il gusto esotico di
essere tutti in viaggio, in bilico tra Occidente e Oriente... :-)

(unica, minuscola pecca... la avevano la pizza 4 stagioni... ;-)))
[color=blue]
>E' una serata piacevolissima, ma che non si conclude certo al ristorante!:-)
>Con l'eccezione di Marilisa e dei suoi famigliari, ci dirigiamo verso la
>zona del Four Seasons, dove troviamo un piccolo locale dall'aria simpatica
>e che dispone di alcuni tavoli all'aperto. Vengono ordinati bevande e
>narghilè. Questi ultimi (o piuttosto coloro che li fumano) sono fatti
>oggetto dell'ilaritÃ* generale, ça va sans dire.:-)[/color]

Addirituttura dell'ilaritÃ*... suvvia... chessarÃ* mai... non era
neanche "speziato" in narghilè ;-)))
[color=blue]
>La mattina seguente è dura alzarsi a un'ora ragionevole!:-) Ma la
>prospettiva di visitare il Museo delle Arti Turche e Islamiche (mentre
>Gianluca andrÃ* a Topkap?) rappresenta un ottimo incentivo![/color]

[...]

Questo invece me lo sono perso per la seconda volta... poco male,
motivo in più per fare un terzo viaggio! :-)
[color=blue]
>Uscita dal museo, mi dirigo verso la moschea di Sokollu Mehmet Pa?a (1571),
>una delle principali realizzazioni del sommo architetto Sinan. Come capita
>di sentirsi in perfetta sintonia a primo sguardo con certe persone, trovo
>che possa accadere anche con determinati luoghi. Questa moschea, per quanto
>mi riguarda, è uno di quei luoghi.[/color]

Concordo assolutamente, uno dei luogji magici di Istanbul! :-)

[...]
[color=blue]
>Per tornare in albergo, dove ho appuntamento con Gianluca, mi inerpico per
>stradine secondarie, avendo un'idea assai vaga di dove mi trovo (cosa, per
>me, normale, dato che ho il senso di orientamento di una talpa
>cerebrolesa:-)). Quel che è certo è che si tratta di una sezione di
>Sultanahmet ben diversa da quella maggiormente frequentata dai turisti,
>dalle aiuole curatissime e Â*dagli innumerevoli ristoranti e negozi di
>souvenir. Qui di massicci lavori di ristrutturazione non ve n'è traccia. Le
>case hanno spesso un aspetto fatiscente e i dissestati marciapiedi sono
>disseminati di cumuli di rifiuti.[/color]

Uno degli aspetti più belli di tornare in un posto dove si sono giÃ*
visitati i "must" (veri o presunti) è proprio quello di avventurarsi a
cuor leggero passeggiando per stradine secondarie (a me e Alessandra è
capitato lo stesso domenica pomeriggio a karakoy)
[color=blue]
>Rispetto all'anno scorso, quando ho visitato solo la parte monumentale di
>Istanbul, sento di “vivere” la cittÃ* in maniera del tutto differente, con
>questo girovagare, da sola e “nez au vent”, in un quartiere un po' fuori dai
>sentieri più battuti.[/color]

:-))))

[...]
[color=blue]
> Il notevole affollamento ci fa
>desistere dall'idea di visitarne l'interno e ci spostiamo quindi in
>direzione della piccola Rüstem Pa?a Camii, altro capolavoro di Sinan,
>eretta nel 1561 in una inusuale posizione sopraelevata a causa della
>probabile presenza, giÃ* all'epoca, di un mercato (l'attuale Bazar Egiziano
>o delle spezie). Anche qui veniamo accolti dallo splendore delle ceramiche
>di ?znik, in un ambiente raccolto e di grande suggestione, immerso in una
>fresca penombra.[/color]

Questa, inseme alla Sokullu è la piccola moschea che preferisco a
Istanbul :-)

[color=blue]
> All'uscita dal locale, ci
>sono i primi commiati, purtroppo (“cosa bella e mortal...”, con quel che
>segue) e Gianluca e io, in compagnia di Corrado ed Elena, facciamo ritorno a
>Sultanahmet in taxi. Quant'è splendida Istanbul “by night”...[/color]

Anche noi ci siamo divertiti durante il ritorno in compagnia di un
simpaticissimo tassista manco a dirlo appassionato di calcio... :-)))

[...]
[color=blue]
>Buon inizio di settimana a tutti/e,
>Carla:-)[/color]

Grazie e buona settimana anche a te... questa rece ha contributo a
rendere migliore grazie a splendidi ricordi questo lunedì di sole e di
lavoro.

A presto

Andrea
Rispondi citando Condividi su facebook
  #108  
Vecchio 07-05-2007, 16.05.04
Wyvern
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: [RECE] Aprile 2007: una papp con Istanbul intorno:-)

On Mon, 07 May 2007 08:34:14 +0200, Carla Polastro
<carlapolastro@faqparigine.it> wrote:

Carla, grazie mille per la rece, che mi pregio di commentare a
spizzichi... :-)
[color=blue]
>Venerdì 27 aprile, Gianluca e io siamo gli ultimi “pappisti” di IHV ad
>arrivare a Istanbul e raggiungiamo gli altri al ristorante “Doy Doy”, al no.
>13 di Sifa Hamami Sokak, dietro alla Moschea del Sultano Ahmet (aka Moschea
>Blu).[/color]

Last but not least... si dice in questi casi! :-)
[color=blue]
>Abbiamo la gradita sorpresa di trovare fra i commensali Marco
>Zecchinelli e la sua ragazza, Gaia,[/color]

E' stata una grandissima sorpresa anche per noi... nonostante Corrado
abbia fatto di tutto per tradirsi è stato tanto sorprendente quanto
piacevole ritrovarli in quel di Istanbul.
[color=blue]
>e facciamo la conoscenza di Davide
>(“Polvere”) e Francesca e dei loro amici, di Riccardo Cortinovis, di
>Francesco e Annalisa. Finita la cena, ripercorriamo lentamente l'Ippodromo,
>fermandoci davanti alla colonna Serpentina e all'obelisco di Teodosio.
>Soffia un vento gelido, ben poco primaverile, che contrasta con le miriadi
>di tulipani in piena fioritura nelle aiuole. Mentre gli altri vanno a bere
>qualcosa, Gianluca e io, un po' “strapazzati” dalla lunga giornata di
>viaggio, torniamo in albergo (Ottoman Imperial, di fronte a Santa Sofia,
>[url]http://www.ottomanhotelimperial.com[/url] ).[/color]

Per i sopravvissuti si è andati invece di Raki in un pub popolato di
angloablanti....

[...]
[color=blue]
>Un gruppo decisamente più nutrito (Beppe, Alice,
>Riccardo, Andrea, Alessandra, Marco, Gaia, Corrado, Elena e io) si dirige
>invece verso i Musei Archeologici, ricchi di reperti di altissimo livello,
>primo fra tutti il sublime sarcofago detto di Alessandro Magno (in realtÃ* è
>ritenuto essere quello di un sovrano seleucide). Siamo rimasti almeno
>mezz'ora in estatica contemplazione di tanta raffinata bellezza, in
>straordinarie condizioni di conservazione. L'intera sezione dedicata alla
>necropoli reale di Sidone è di enorme interesse, con sarcofagi
>stilisticamente molto diversi tra loro, come quelli antropoidi, curioso
>mélange greco-egizio.[/color]

In effetti mi sono domandato nei giorni seguenti come ho fatto a
perdermi il Museo Archeologico durante il primo viaggio a Instanbul...
davvero bellissimo, lo consiglierei come must anche a tutti coloro che
visitano la cittÃ* per la prima volta (con 3-4 giorni o più a
disposizione)

[...]
[color=blue]
>Mentre visitiamo i Musei Archeologici, al cellulare di Riccardo arriva un
>SMS di Mario Jannelli, al quale diamo appuntamento per le 13 all'Ottoman
>Imperial. Andrea lancia l'idea di andare a Eminönü, a mangiare i panini col
>pesce. Prendiamo quindi il comodissimo tram e in men che non si dica
>arriviamo a destinazione. I suddetti panini sono gustosissimi, ma si
>riveleranno – per parecchi di noi – piuttosto difficili da digerire!:-)[/color]

Stomaci deboli! Io ne ho mangiati due e li ho triturati e digeriti
senza colpo ferire! :-)

[...]
[color=blue]
>L'atmosfera, come sempre in queste occasioni, è allegra e conviviale al
>massimo, le conversazioni vivaci e variate. E' finalmente giunto il momento
>di conoscere de visu Marilisa, suo marito e i suoi genitori, ovvero la
>componente partenopea della papp![/color]

Fantastica come al solito la PAPP! Con il più il gusto esotico di
essere tutti in viaggio, in bilico tra Occidente e Oriente... :-)

(unica, minuscola pecca... la avevano la pizza 4 stagioni... ;-)))
[color=blue]
>E' una serata piacevolissima, ma che non si conclude certo al ristorante!:-)
>Con l'eccezione di Marilisa e dei suoi famigliari, ci dirigiamo verso la
>zona del Four Seasons, dove troviamo un piccolo locale dall'aria simpatica
>e che dispone di alcuni tavoli all'aperto. Vengono ordinati bevande e
>narghilè. Questi ultimi (o piuttosto coloro che li fumano) sono fatti
>oggetto dell'ilaritÃ* generale, ça va sans dire.:-)[/color]

Addirituttura dell'ilaritÃ*... suvvia... chessarÃ* mai... non era
neanche "speziato" in narghilè ;-)))
[color=blue]
>La mattina seguente è dura alzarsi a un'ora ragionevole!:-) Ma la
>prospettiva di visitare il Museo delle Arti Turche e Islamiche (mentre
>Gianluca andrÃ* a Topkap?) rappresenta un ottimo incentivo![/color]

[...]

Questo invece me lo sono perso per la seconda volta... poco male,
motivo in più per fare un terzo viaggio! :-)
[color=blue]
>Uscita dal museo, mi dirigo verso la moschea di Sokollu Mehmet Pa?a (1571),
>una delle principali realizzazioni del sommo architetto Sinan. Come capita
>di sentirsi in perfetta sintonia a primo sguardo con certe persone, trovo
>che possa accadere anche con determinati luoghi. Questa moschea, per quanto
>mi riguarda, è uno di quei luoghi.[/color]

Concordo assolutamente, uno dei luogji magici di Istanbul! :-)

[...]
[color=blue]
>Per tornare in albergo, dove ho appuntamento con Gianluca, mi inerpico per
>stradine secondarie, avendo un'idea assai vaga di dove mi trovo (cosa, per
>me, normale, dato che ho il senso di orientamento di una talpa
>cerebrolesa:-)). Quel che è certo è che si tratta di una sezione di
>Sultanahmet ben diversa da quella maggiormente frequentata dai turisti,
>dalle aiuole curatissime e Â*dagli innumerevoli ristoranti e negozi di
>souvenir. Qui di massicci lavori di ristrutturazione non ve n'è traccia. Le
>case hanno spesso un aspetto fatiscente e i dissestati marciapiedi sono
>disseminati di cumuli di rifiuti.[/color]

Uno degli aspetti più belli di tornare in un posto dove si sono giÃ*
visitati i "must" (veri o presunti) è proprio quello di avventurarsi a
cuor leggero passeggiando per stradine secondarie (a me e Alessandra è
capitato lo stesso domenica pomeriggio a karakoy)
[color=blue]
>Rispetto all'anno scorso, quando ho visitato solo la parte monumentale di
>Istanbul, sento di “vivere” la cittÃ* in maniera del tutto differente, con
>questo girovagare, da sola e “nez au vent”, in un quartiere un po' fuori dai
>sentieri più battuti.[/color]

:-))))

[...]
[color=blue]
> Il notevole affollamento ci fa
>desistere dall'idea di visitarne l'interno e ci spostiamo quindi in
>direzione della piccola Rüstem Pa?a Camii, altro capolavoro di Sinan,
>eretta nel 1561 in una inusuale posizione sopraelevata a causa della
>probabile presenza, giÃ* all'epoca, di un mercato (l'attuale Bazar Egiziano
>o delle spezie). Anche qui veniamo accolti dallo splendore delle ceramiche
>di ?znik, in un ambiente raccolto e di grande suggestione, immerso in una
>fresca penombra.[/color]

Questa, inseme alla Sokullu è la piccola moschea che preferisco a
Istanbul :-)

[color=blue]
> All'uscita dal locale, ci
>sono i primi commiati, purtroppo (“cosa bella e mortal...”, con quel che
>segue) e Gianluca e io, in compagnia di Corrado ed Elena, facciamo ritorno a
>Sultanahmet in taxi. Quant'è splendida Istanbul “by night”...[/color]

Anche noi ci siamo divertiti durante il ritorno in compagnia di un
simpaticissimo tassista manco a dirlo appassionato di calcio... :-)))

[...]
[color=blue]
>Buon inizio di settimana a tutti/e,
>Carla:-)[/color]

Grazie e buona settimana anche a te... questa rece ha contributo a
rendere migliore grazie a splendidi ricordi questo lunedì di sole e di
lavoro.

A presto

Andrea
Rispondi citando Condividi su facebook
Links Sponsorizzati
Advertisement
  #109  
Vecchio 07-05-2007, 16.05.04
Wyvern
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: [RECE] Aprile 2007: una papp con Istanbul intorno:-)

On Mon, 07 May 2007 08:34:14 +0200, Carla Polastro
<carlapolastro@faqparigine.it> wrote:

Carla, grazie mille per la rece, che mi pregio di commentare a
spizzichi... :-)
[color=blue]
>Venerdì 27 aprile, Gianluca e io siamo gli ultimi “pappisti” di IHV ad
>arrivare a Istanbul e raggiungiamo gli altri al ristorante “Doy Doy”, al no.
>13 di Sifa Hamami Sokak, dietro alla Moschea del Sultano Ahmet (aka Moschea
>Blu).[/color]

Last but not least... si dice in questi casi! :-)
[color=blue]
>Abbiamo la gradita sorpresa di trovare fra i commensali Marco
>Zecchinelli e la sua ragazza, Gaia,[/color]

E' stata una grandissima sorpresa anche per noi... nonostante Corrado
abbia fatto di tutto per tradirsi è stato tanto sorprendente quanto
piacevole ritrovarli in quel di Istanbul.
[color=blue]
>e facciamo la conoscenza di Davide
>(“Polvere”) e Francesca e dei loro amici, di Riccardo Cortinovis, di
>Francesco e Annalisa. Finita la cena, ripercorriamo lentamente l'Ippodromo,
>fermandoci davanti alla colonna Serpentina e all'obelisco di Teodosio.
>Soffia un vento gelido, ben poco primaverile, che contrasta con le miriadi
>di tulipani in piena fioritura nelle aiuole. Mentre gli altri vanno a bere
>qualcosa, Gianluca e io, un po' “strapazzati” dalla lunga giornata di
>viaggio, torniamo in albergo (Ottoman Imperial, di fronte a Santa Sofia,
>[url]http://www.ottomanhotelimperial.com[/url] ).[/color]

Per i sopravvissuti si è andati invece di Raki in un pub popolato di
angloablanti....

[...]
[color=blue]
>Un gruppo decisamente più nutrito (Beppe, Alice,
>Riccardo, Andrea, Alessandra, Marco, Gaia, Corrado, Elena e io) si dirige
>invece verso i Musei Archeologici, ricchi di reperti di altissimo livello,
>primo fra tutti il sublime sarcofago detto di Alessandro Magno (in realtÃ* è
>ritenuto essere quello di un sovrano seleucide). Siamo rimasti almeno
>mezz'ora in estatica contemplazione di tanta raffinata bellezza, in
>straordinarie condizioni di conservazione. L'intera sezione dedicata alla
>necropoli reale di Sidone è di enorme interesse, con sarcofagi
>stilisticamente molto diversi tra loro, come quelli antropoidi, curioso
>mélange greco-egizio.[/color]

In effetti mi sono domandato nei giorni seguenti come ho fatto a
perdermi il Museo Archeologico durante il primo viaggio a Instanbul...
davvero bellissimo, lo consiglierei come must anche a tutti coloro che
visitano la cittÃ* per la prima volta (con 3-4 giorni o più a
disposizione)

[...]
[color=blue]
>Mentre visitiamo i Musei Archeologici, al cellulare di Riccardo arriva un
>SMS di Mario Jannelli, al quale diamo appuntamento per le 13 all'Ottoman
>Imperial. Andrea lancia l'idea di andare a Eminönü, a mangiare i panini col
>pesce. Prendiamo quindi il comodissimo tram e in men che non si dica
>arriviamo a destinazione. I suddetti panini sono gustosissimi, ma si
>riveleranno – per parecchi di noi – piuttosto difficili da digerire!:-)[/color]

Stomaci deboli! Io ne ho mangiati due e li ho triturati e digeriti
senza colpo ferire! :-)

[...]
[color=blue]
>L'atmosfera, come sempre in queste occasioni, è allegra e conviviale al
>massimo, le conversazioni vivaci e variate. E' finalmente giunto il momento
>di conoscere de visu Marilisa, suo marito e i suoi genitori, ovvero la
>componente partenopea della papp![/color]

Fantastica come al solito la PAPP! Con il più il gusto esotico di
essere tutti in viaggio, in bilico tra Occidente e Oriente... :-)

(unica, minuscola pecca... la avevano la pizza 4 stagioni... ;-)))
[color=blue]
>E' una serata piacevolissima, ma che non si conclude certo al ristorante!:-)
>Con l'eccezione di Marilisa e dei suoi famigliari, ci dirigiamo verso la
>zona del Four Seasons, dove troviamo un piccolo locale dall'aria simpatica
>e che dispone di alcuni tavoli all'aperto. Vengono ordinati bevande e
>narghilè. Questi ultimi (o piuttosto coloro che li fumano) sono fatti
>oggetto dell'ilaritÃ* generale, ça va sans dire.:-)[/color]

Addirituttura dell'ilaritÃ*... suvvia... chessarÃ* mai... non era
neanche "speziato" in narghilè ;-)))
[color=blue]
>La mattina seguente è dura alzarsi a un'ora ragionevole!:-) Ma la
>prospettiva di visitare il Museo delle Arti Turche e Islamiche (mentre
>Gianluca andrÃ* a Topkap?) rappresenta un ottimo incentivo![/color]

[...]

Questo invece me lo sono perso per la seconda volta... poco male,
motivo in più per fare un terzo viaggio! :-)
[color=blue]
>Uscita dal museo, mi dirigo verso la moschea di Sokollu Mehmet Pa?a (1571),
>una delle principali realizzazioni del sommo architetto Sinan. Come capita
>di sentirsi in perfetta sintonia a primo sguardo con certe persone, trovo
>che possa accadere anche con determinati luoghi. Questa moschea, per quanto
>mi riguarda, è uno di quei luoghi.[/color]

Concordo assolutamente, uno dei luogji magici di Istanbul! :-)

[...]
[color=blue]
>Per tornare in albergo, dove ho appuntamento con Gianluca, mi inerpico per
>stradine secondarie, avendo un'idea assai vaga di dove mi trovo (cosa, per
>me, normale, dato che ho il senso di orientamento di una talpa
>cerebrolesa:-)). Quel che è certo è che si tratta di una sezione di
>Sultanahmet ben diversa da quella maggiormente frequentata dai turisti,
>dalle aiuole curatissime e Â*dagli innumerevoli ristoranti e negozi di
>souvenir. Qui di massicci lavori di ristrutturazione non ve n'è traccia. Le
>case hanno spesso un aspetto fatiscente e i dissestati marciapiedi sono
>disseminati di cumuli di rifiuti.[/color]

Uno degli aspetti più belli di tornare in un posto dove si sono giÃ*
visitati i "must" (veri o presunti) è proprio quello di avventurarsi a
cuor leggero passeggiando per stradine secondarie (a me e Alessandra è
capitato lo stesso domenica pomeriggio a karakoy)
[color=blue]
>Rispetto all'anno scorso, quando ho visitato solo la parte monumentale di
>Istanbul, sento di “vivere” la cittÃ* in maniera del tutto differente, con
>questo girovagare, da sola e “nez au vent”, in un quartiere un po' fuori dai
>sentieri più battuti.[/color]

:-))))

[...]
[color=blue]
> Il notevole affollamento ci fa
>desistere dall'idea di visitarne l'interno e ci spostiamo quindi in
>direzione della piccola Rüstem Pa?a Camii, altro capolavoro di Sinan,
>eretta nel 1561 in una inusuale posizione sopraelevata a causa della
>probabile presenza, giÃ* all'epoca, di un mercato (l'attuale Bazar Egiziano
>o delle spezie). Anche qui veniamo accolti dallo splendore delle ceramiche
>di ?znik, in un ambiente raccolto e di grande suggestione, immerso in una
>fresca penombra.[/color]

Questa, inseme alla Sokullu è la piccola moschea che preferisco a
Istanbul :-)

[color=blue]
> All'uscita dal locale, ci
>sono i primi commiati, purtroppo (“cosa bella e mortal...”, con quel che
>segue) e Gianluca e io, in compagnia di Corrado ed Elena, facciamo ritorno a
>Sultanahmet in taxi. Quant'è splendida Istanbul “by night”...[/color]

Anche noi ci siamo divertiti durante il ritorno in compagnia di un
simpaticissimo tassista manco a dirlo appassionato di calcio... :-)))

[...]
[color=blue]
>Buon inizio di settimana a tutti/e,
>Carla:-)[/color]

Grazie e buona settimana anche a te... questa rece ha contributo a
rendere migliore grazie a splendidi ricordi questo lunedì di sole e di
lavoro.

A presto

Andrea
Rispondi citando Condividi su facebook
  #110  
Vecchio 07-05-2007, 16.05.04
Wyvern
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: [RECE] Aprile 2007: una papp con Istanbul intorno:-)

On Mon, 07 May 2007 08:34:14 +0200, Carla Polastro
<carlapolastro@faqparigine.it> wrote:

Carla, grazie mille per la rece, che mi pregio di commentare a
spizzichi... :-)
[color=blue]
>Venerdì 27 aprile, Gianluca e io siamo gli ultimi “pappisti” di IHV ad
>arrivare a Istanbul e raggiungiamo gli altri al ristorante “Doy Doy”, al no.
>13 di Sifa Hamami Sokak, dietro alla Moschea del Sultano Ahmet (aka Moschea
>Blu).[/color]

Last but not least... si dice in questi casi! :-)
[color=blue]
>Abbiamo la gradita sorpresa di trovare fra i commensali Marco
>Zecchinelli e la sua ragazza, Gaia,[/color]

E' stata una grandissima sorpresa anche per noi... nonostante Corrado
abbia fatto di tutto per tradirsi è stato tanto sorprendente quanto
piacevole ritrovarli in quel di Istanbul.
[color=blue]
>e facciamo la conoscenza di Davide
>(“Polvere”) e Francesca e dei loro amici, di Riccardo Cortinovis, di
>Francesco e Annalisa. Finita la cena, ripercorriamo lentamente l'Ippodromo,
>fermandoci davanti alla colonna Serpentina e all'obelisco di Teodosio.
>Soffia un vento gelido, ben poco primaverile, che contrasta con le miriadi
>di tulipani in piena fioritura nelle aiuole. Mentre gli altri vanno a bere
>qualcosa, Gianluca e io, un po' “strapazzati” dalla lunga giornata di
>viaggio, torniamo in albergo (Ottoman Imperial, di fronte a Santa Sofia,
>[url]http://www.ottomanhotelimperial.com[/url] ).[/color]

Per i sopravvissuti si è andati invece di Raki in un pub popolato di
angloablanti....

[...]
[color=blue]
>Un gruppo decisamente più nutrito (Beppe, Alice,
>Riccardo, Andrea, Alessandra, Marco, Gaia, Corrado, Elena e io) si dirige
>invece verso i Musei Archeologici, ricchi di reperti di altissimo livello,
>primo fra tutti il sublime sarcofago detto di Alessandro Magno (in realtÃ* è
>ritenuto essere quello di un sovrano seleucide). Siamo rimasti almeno
>mezz'ora in estatica contemplazione di tanta raffinata bellezza, in
>straordinarie condizioni di conservazione. L'intera sezione dedicata alla
>necropoli reale di Sidone è di enorme interesse, con sarcofagi
>stilisticamente molto diversi tra loro, come quelli antropoidi, curioso
>mélange greco-egizio.[/color]

In effetti mi sono domandato nei giorni seguenti come ho fatto a
perdermi il Museo Archeologico durante il primo viaggio a Instanbul...
davvero bellissimo, lo consiglierei come must anche a tutti coloro che
visitano la cittÃ* per la prima volta (con 3-4 giorni o più a
disposizione)

[...]
[color=blue]
>Mentre visitiamo i Musei Archeologici, al cellulare di Riccardo arriva un
>SMS di Mario Jannelli, al quale diamo appuntamento per le 13 all'Ottoman
>Imperial. Andrea lancia l'idea di andare a Eminönü, a mangiare i panini col
>pesce. Prendiamo quindi il comodissimo tram e in men che non si dica
>arriviamo a destinazione. I suddetti panini sono gustosissimi, ma si
>riveleranno – per parecchi di noi – piuttosto difficili da digerire!:-)[/color]

Stomaci deboli! Io ne ho mangiati due e li ho triturati e digeriti
senza colpo ferire! :-)

[...]
[color=blue]
>L'atmosfera, come sempre in queste occasioni, è allegra e conviviale al
>massimo, le conversazioni vivaci e variate. E' finalmente giunto il momento
>di conoscere de visu Marilisa, suo marito e i suoi genitori, ovvero la
>componente partenopea della papp![/color]

Fantastica come al solito la PAPP! Con il più il gusto esotico di
essere tutti in viaggio, in bilico tra Occidente e Oriente... :-)

(unica, minuscola pecca... la avevano la pizza 4 stagioni... ;-)))
[color=blue]
>E' una serata piacevolissima, ma che non si conclude certo al ristorante!:-)
>Con l'eccezione di Marilisa e dei suoi famigliari, ci dirigiamo verso la
>zona del Four Seasons, dove troviamo un piccolo locale dall'aria simpatica
>e che dispone di alcuni tavoli all'aperto. Vengono ordinati bevande e
>narghilè. Questi ultimi (o piuttosto coloro che li fumano) sono fatti
>oggetto dell'ilaritÃ* generale, ça va sans dire.:-)[/color]

Addirituttura dell'ilaritÃ*... suvvia... chessarÃ* mai... non era
neanche "speziato" in narghilè ;-)))
[color=blue]
>La mattina seguente è dura alzarsi a un'ora ragionevole!:-) Ma la
>prospettiva di visitare il Museo delle Arti Turche e Islamiche (mentre
>Gianluca andrÃ* a Topkap?) rappresenta un ottimo incentivo![/color]

[...]

Questo invece me lo sono perso per la seconda volta... poco male,
motivo in più per fare un terzo viaggio! :-)
[color=blue]
>Uscita dal museo, mi dirigo verso la moschea di Sokollu Mehmet Pa?a (1571),
>una delle principali realizzazioni del sommo architetto Sinan. Come capita
>di sentirsi in perfetta sintonia a primo sguardo con certe persone, trovo
>che possa accadere anche con determinati luoghi. Questa moschea, per quanto
>mi riguarda, è uno di quei luoghi.[/color]

Concordo assolutamente, uno dei luogji magici di Istanbul! :-)

[...]
[color=blue]
>Per tornare in albergo, dove ho appuntamento con Gianluca, mi inerpico per
>stradine secondarie, avendo un'idea assai vaga di dove mi trovo (cosa, per
>me, normale, dato che ho il senso di orientamento di una talpa
>cerebrolesa:-)). Quel che è certo è che si tratta di una sezione di
>Sultanahmet ben diversa da quella maggiormente frequentata dai turisti,
>dalle aiuole curatissime e Â*dagli innumerevoli ristoranti e negozi di
>souvenir. Qui di massicci lavori di ristrutturazione non ve n'è traccia. Le
>case hanno spesso un aspetto fatiscente e i dissestati marciapiedi sono
>disseminati di cumuli di rifiuti.[/color]

Uno degli aspetti più belli di tornare in un posto dove si sono giÃ*
visitati i "must" (veri o presunti) è proprio quello di avventurarsi a
cuor leggero passeggiando per stradine secondarie (a me e Alessandra è
capitato lo stesso domenica pomeriggio a karakoy)
[color=blue]
>Rispetto all'anno scorso, quando ho visitato solo la parte monumentale di
>Istanbul, sento di “vivere” la cittÃ* in maniera del tutto differente, con
>questo girovagare, da sola e “nez au vent”, in un quartiere un po' fuori dai
>sentieri più battuti.[/color]

:-))))

[...]
[color=blue]
> Il notevole affollamento ci fa
>desistere dall'idea di visitarne l'interno e ci spostiamo quindi in
>direzione della piccola Rüstem Pa?a Camii, altro capolavoro di Sinan,
>eretta nel 1561 in una inusuale posizione sopraelevata a causa della
>probabile presenza, giÃ* all'epoca, di un mercato (l'attuale Bazar Egiziano
>o delle spezie). Anche qui veniamo accolti dallo splendore delle ceramiche
>di ?znik, in un ambiente raccolto e di grande suggestione, immerso in una
>fresca penombra.[/color]

Questa, inseme alla Sokullu è la piccola moschea che preferisco a
Istanbul :-)

[color=blue]
> All'uscita dal locale, ci
>sono i primi commiati, purtroppo (“cosa bella e mortal...”, con quel che
>segue) e Gianluca e io, in compagnia di Corrado ed Elena, facciamo ritorno a
>Sultanahmet in taxi. Quant'è splendida Istanbul “by night”...[/color]

Anche noi ci siamo divertiti durante il ritorno in compagnia di un
simpaticissimo tassista manco a dirlo appassionato di calcio... :-)))

[...]
[color=blue]
>Buon inizio di settimana a tutti/e,
>Carla:-)[/color]

Grazie e buona settimana anche a te... questa rece ha contributo a
rendere migliore grazie a splendidi ricordi questo lunedì di sole e di
lavoro.

A presto

Andrea
Rispondi citando Condividi su facebook
Rispondi


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata
Modalità visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Disattivato
Le faccine sono Disattivato
Il codice [IMG] è Disattivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
(FOTOCONCORSO) INTERNATIONAL PAPP Istanbul 2007. Termini di presentazionefoto. CB Viaggi Forum Principale 228 10-06-2007 22.47.43
RECE ISTANBUL E PAPP 2007: 28 aprile-1 maggio 2007 luango Viaggi Forum Principale 963 10-06-2007 22.46.29
[STAT] Aprile 2007 Albertuan ® au travail Viaggi Forum Principale 48 10-06-2007 22.27.24
ISTANBUL, 28 Aprile 2007. prima PAPP Internazionale di I.H.V. luango Viaggi Forum Principale 944 10-06-2007 22.14.40
PAPP ISTANBUL 2007: meno 18! Carla Polastro Viaggi Forum Principale 576 10-06-2007 17.56.52


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 14.24.42.


www.ForumViaggiare.com
Ad Management by RedTyger