www.ForumViaggiare.com

Links Sponsorizzati


Torna indietro   www.ForumViaggiare.com > ForumViaggiare > Offerte e Annunci

Tags: , , , ,

Rispondi
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione Modalità visualizzazione
  #1  
Vecchio 08-04-2007, 12.20.24
Gascoigne
 
Messaggi: n/a
Predefinito Immobili, mercato ai massimi, rendimenti in calo



In Italia il mercato immobiliare tiene, grazie al basso indebitamento delle
famiglie italiane e ai tassi sui mutui, che seppur rincarati, sono ancora
per i più sostenbili e decisamente concorrenziale con i canoni da locazione.
Tuttavia, se da noi non è ipotizzabile un problema di bolla immobiliare,
grazie soprattutto alla solidità delle famiglie italiane e al fatto che
restano tra le meno indebitate, sono in molti a scommettere che
difficilmente il 2007 si chiuderà con lo stesso bilancio 2006, vale a dire
900mila compravendite.
E il pacchetto di misure preannuciato dal Governo (esenzione Ici per i
possessori di prima casa, se di dimensioni sotto i 100 metri quadrati,
aliquota unica del 20% sugli affitti e soprattutto il riordino del catasto),
se ha certamente un effetto positivo a livello psicologico sugli acquirenti
e i possessori di immobili, difficilmente sul piano pratico, almeno
nell'immediato, avrà un impatto su un ciclo che è già arrivato al picco
massimo. Semmai la franchigia Ici potrebbe spingere il cosiddetto mercato di
sostituzione (chi vende la propria abitazione per acquistarne una più grande
o in diversa zona) «ma non più di tanto - dicono in molti - perchè da sola
l'eliminazione dell'Ici non riduce il peso fiscale che c'è oggi sulla casa».
«I prezzi sono stabili e lo saranno in media per tutto il 2007 ma
registriamo un certo rallentamento in particolare nelle grandi città dove la
tensione sui canoni è molto forte - spiega Alessandro Ghisolfi, responsabile
ufficio studi di Ubh - con tempi di compravendita che si sono decisamente
allungati. Rispetto ai due/tre mesi del periodo 2004/2005, oggi occorrono
non meno di cinque/sei mesi, anche se ovviamente non mancano le eccezioni».
Ma nel 2006 e ancor più nel 2007 la casa come prodotto da investimento perde
appeal. Rispetto a qualche anno fa il rendimento assoluto (quello combinato
da locazione e da rivalutazione) si è ridotto. Sostanzialmente per effetto
di due dinamiche: da un lato i canoni di locazione sono diminuiti proprio
per la maggiore offerta di immobili sul mercato; dall'altro le abitazioni,
seppur di poco, hanno continuato a crescere.
«Per esempio il classico bilocale (tra i 60 e i 70 metri quadrati) che nel
2005 rendeva intorno al 5% - spiega Guido Lodigiani, responsabile ufficio
studi di Eurekasa (il più grande portale immobiliare con oltre 4mila agenzie
in rete) - nel 2006 ha reso intorno al 3,8% e a fine 2007 potrebbe scendere
ancora intorno al 3% per cento».
Rendimenti in calo per il 2007 li segnala tra gli altri anche Tecnocasa: in
media nelle grandi città si passa da 4 a un 3,5 per cento.
Tuttavia, per la maggior parte degli italiani la casa resta l'investimento
più sicuro, anche se tra gli ultimi sondaggi la minor convenienza (tassi di
interesse e prezzi delle abitazioni più elevati) hanno decisamente ridotto
il numero di famiglie italiane intenzionate ad acquistare casa.
«Attenzione però - spiega Dario De Simone, responsabile ufficio studi
Gabetti - se il rallentamento c'è nelle grandi citta e in quelle intermedie,
nell'hinterland e nei piccoli centri il ciclo è ancora molto espansivo.
Certo tra tutte le riforme annunciate quella veramente importante è la
riforma del catasto». E dello stesso avviso il gruppo Toscano che,
registrando nel primo trimestre del 2007 un tasso di crescita del 7% in
termini di compravendite, ritiene che il mercato, nonostante le difficoltà
legate a un aumento dei tassi e a un rallentamento dei tempi medi di
vendita, rimane vivace sia sul fronte dei prezzi sia della quantità
dell'offerta.


Rispondi citando Condividi su facebook
Links Sponsorizzati
Advertisement
  #2  
Vecchio 08-04-2007, 17.43.37
immobiliarista
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Immobili, mercato ai massimi, rendimenti in calo


"Gascoigne" <no@no.it> ha scritto nel messaggio
news:Il3Sh.2098$uJ5.38328@twister2.libero.it...

> Tuttavia, se da noi non è ipotizzabile un problema di bolla immobiliare,
> grazie soprattutto alla solidità delle famiglie italiane e al fatto che
> restano tra le meno indebitate,


ROTFL la "solidità" delle famiglie ? Ma se abbiamo stipendi inferiori alla
grecia e al portogallo, e spopolano insulsi contratti a progetto senza
progetto, contro ogni legalità. Dove sta quesa "solidità"? Campa un po'
meglio quella larga percentuale di gente che può evadere le tasse, o chi può
dare le firme della nonna pensionata con un rene solo....ma vaglielo un po'
a spiegare a questi.

> spiega Alessandro Ghisolfi, responsabile ufficio studi di Ubh -


capirai ubh real estate, come l'oste...


> Ma nel 2006 e ancor più nel 2007 la casa come prodotto da investimento
> perde appeal.


appìl, *** appìl, fàscion, marchet, targeting, contractor
sti termini prezzemolo messi per abbellire la comunicazione-sòla...


> nel 2006 ha reso intorno al 3,8% e a fine 2007 potrebbe scendere ancora
> intorno al 3% per cento».


Azzo. Conto Arancio rende il 4,5 lordo, altro che casa.

> Rendimenti in calo per il 2007 li segnala tra gli altri anche Tecnocasa:
> in media nelle grandi città si passa da 4 a un 3,5 per cento.


Numeri tecnokasa ? dividere per 2 e moltiplicare per 0,25 per ottenere la
cifra esatta

> E dello stesso avviso il gruppo Toscano che, registrando nel primo
> trimestre del 2007 un tasso di crescita del 7% in termini di
> compravendite, ritiene che il mercato, nonostante le difficoltà legate a
> un aumento dei tassi e a un rallentamento dei tempi medi di vendita,
> rimane vivace sia sul fronte dei prezzi sia della quantità dell'offerta.


BWAAHA H AHA HA HA HA HA HA HA HA...!!!!!!!!!!!!!!
MA CHE ******* !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Questo che l'ha detto avrà appena finito un corso di marketing per
corrispondenza.....

Saluti immobili!!!


Rispondi citando Condividi su facebook
  #3  
Vecchio 08-04-2007, 17.43.37
immobiliarista
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Immobili, mercato ai massimi, rendimenti in calo


"Gascoigne" <no@no.it> ha scritto nel messaggio
news:Il3Sh.2098$uJ5.38328@twister2.libero.it...

> Tuttavia, se da noi non è ipotizzabile un problema di bolla immobiliare,
> grazie soprattutto alla solidità delle famiglie italiane e al fatto che
> restano tra le meno indebitate,


ROTFL la "solidità" delle famiglie ? Ma se abbiamo stipendi inferiori alla
grecia e al portogallo, e spopolano insulsi contratti a progetto senza
progetto, contro ogni legalità. Dove sta quesa "solidità"? Campa un po'
meglio quella larga percentuale di gente che può evadere le tasse, o chi può
dare le firme della nonna pensionata con un rene solo....ma vaglielo un po'
a spiegare a questi.

> spiega Alessandro Ghisolfi, responsabile ufficio studi di Ubh -


capirai ubh real estate, come l'oste...


> Ma nel 2006 e ancor più nel 2007 la casa come prodotto da investimento
> perde appeal.


appìl, *** appìl, fàscion, marchet, targeting, contractor
sti termini prezzemolo messi per abbellire la comunicazione-sòla...


> nel 2006 ha reso intorno al 3,8% e a fine 2007 potrebbe scendere ancora
> intorno al 3% per cento».


Azzo. Conto Arancio rende il 4,5 lordo, altro che casa.

> Rendimenti in calo per il 2007 li segnala tra gli altri anche Tecnocasa:
> in media nelle grandi città si passa da 4 a un 3,5 per cento.


Numeri tecnokasa ? dividere per 2 e moltiplicare per 0,25 per ottenere la
cifra esatta

> E dello stesso avviso il gruppo Toscano che, registrando nel primo
> trimestre del 2007 un tasso di crescita del 7% in termini di
> compravendite, ritiene che il mercato, nonostante le difficoltà legate a
> un aumento dei tassi e a un rallentamento dei tempi medi di vendita,
> rimane vivace sia sul fronte dei prezzi sia della quantità dell'offerta.


BWAAHA H AHA HA HA HA HA HA HA HA...!!!!!!!!!!!!!!
MA CHE ******* !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Questo che l'ha detto avrà appena finito un corso di marketing per
corrispondenza.....

Saluti immobili!!!


Rispondi citando Condividi su facebook
  #4  
Vecchio 08-04-2007, 17.43.37
immobiliarista
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Immobili, mercato ai massimi, rendimenti in calo


"Gascoigne" <no@no.it> ha scritto nel messaggio
news:Il3Sh.2098$uJ5.38328@twister2.libero.it...

> Tuttavia, se da noi non è ipotizzabile un problema di bolla immobiliare,
> grazie soprattutto alla solidità delle famiglie italiane e al fatto che
> restano tra le meno indebitate,


ROTFL la "solidità" delle famiglie ? Ma se abbiamo stipendi inferiori alla
grecia e al portogallo, e spopolano insulsi contratti a progetto senza
progetto, contro ogni legalità. Dove sta quesa "solidità"? Campa un po'
meglio quella larga percentuale di gente che può evadere le tasse, o chi può
dare le firme della nonna pensionata con un rene solo....ma vaglielo un po'
a spiegare a questi.

> spiega Alessandro Ghisolfi, responsabile ufficio studi di Ubh -


capirai ubh real estate, come l'oste...


> Ma nel 2006 e ancor più nel 2007 la casa come prodotto da investimento
> perde appeal.


appìl, *** appìl, fàscion, marchet, targeting, contractor
sti termini prezzemolo messi per abbellire la comunicazione-sòla...


> nel 2006 ha reso intorno al 3,8% e a fine 2007 potrebbe scendere ancora
> intorno al 3% per cento».


Azzo. Conto Arancio rende il 4,5 lordo, altro che casa.

> Rendimenti in calo per il 2007 li segnala tra gli altri anche Tecnocasa:
> in media nelle grandi città si passa da 4 a un 3,5 per cento.


Numeri tecnokasa ? dividere per 2 e moltiplicare per 0,25 per ottenere la
cifra esatta

> E dello stesso avviso il gruppo Toscano che, registrando nel primo
> trimestre del 2007 un tasso di crescita del 7% in termini di
> compravendite, ritiene che il mercato, nonostante le difficoltà legate a
> un aumento dei tassi e a un rallentamento dei tempi medi di vendita,
> rimane vivace sia sul fronte dei prezzi sia della quantità dell'offerta.


BWAAHA H AHA HA HA HA HA HA HA HA...!!!!!!!!!!!!!!
MA CHE ******* !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Questo che l'ha detto avrà appena finito un corso di marketing per
corrispondenza.....

Saluti immobili!!!


Rispondi citando Condividi su facebook
  #5  
Vecchio 08-04-2007, 17.43.37
immobiliarista
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Immobili, mercato ai massimi, rendimenti in calo


"Gascoigne" <no@no.it> ha scritto nel messaggio
news:Il3Sh.2098$uJ5.38328@twister2.libero.it...

> Tuttavia, se da noi non è ipotizzabile un problema di bolla immobiliare,
> grazie soprattutto alla solidità delle famiglie italiane e al fatto che
> restano tra le meno indebitate,


ROTFL la "solidità" delle famiglie ? Ma se abbiamo stipendi inferiori alla
grecia e al portogallo, e spopolano insulsi contratti a progetto senza
progetto, contro ogni legalità. Dove sta quesa "solidità"? Campa un po'
meglio quella larga percentuale di gente che può evadere le tasse, o chi può
dare le firme della nonna pensionata con un rene solo....ma vaglielo un po'
a spiegare a questi.

> spiega Alessandro Ghisolfi, responsabile ufficio studi di Ubh -


capirai ubh real estate, come l'oste...


> Ma nel 2006 e ancor più nel 2007 la casa come prodotto da investimento
> perde appeal.


appìl, *** appìl, fàscion, marchet, targeting, contractor
sti termini prezzemolo messi per abbellire la comunicazione-sòla...


> nel 2006 ha reso intorno al 3,8% e a fine 2007 potrebbe scendere ancora
> intorno al 3% per cento».


Azzo. Conto Arancio rende il 4,5 lordo, altro che casa.

> Rendimenti in calo per il 2007 li segnala tra gli altri anche Tecnocasa:
> in media nelle grandi città si passa da 4 a un 3,5 per cento.


Numeri tecnokasa ? dividere per 2 e moltiplicare per 0,25 per ottenere la
cifra esatta

> E dello stesso avviso il gruppo Toscano che, registrando nel primo
> trimestre del 2007 un tasso di crescita del 7% in termini di
> compravendite, ritiene che il mercato, nonostante le difficoltà legate a
> un aumento dei tassi e a un rallentamento dei tempi medi di vendita,
> rimane vivace sia sul fronte dei prezzi sia della quantità dell'offerta.


BWAAHA H AHA HA HA HA HA HA HA HA...!!!!!!!!!!!!!!
MA CHE ******* !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Questo che l'ha detto avrà appena finito un corso di marketing per
corrispondenza.....

Saluti immobili!!!


Rispondi citando Condividi su facebook
  #6  
Vecchio 08-04-2007, 17.43.37
immobiliarista
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Immobili, mercato ai massimi, rendimenti in calo


"Gascoigne" <no@no.it> ha scritto nel messaggio
news:Il3Sh.2098$uJ5.38328@twister2.libero.it...

> Tuttavia, se da noi non è ipotizzabile un problema di bolla immobiliare,
> grazie soprattutto alla solidità delle famiglie italiane e al fatto che
> restano tra le meno indebitate,


ROTFL la "solidità" delle famiglie ? Ma se abbiamo stipendi inferiori alla
grecia e al portogallo, e spopolano insulsi contratti a progetto senza
progetto, contro ogni legalità. Dove sta quesa "solidità"? Campa un po'
meglio quella larga percentuale di gente che può evadere le tasse, o chi può
dare le firme della nonna pensionata con un rene solo....ma vaglielo un po'
a spiegare a questi.

> spiega Alessandro Ghisolfi, responsabile ufficio studi di Ubh -


capirai ubh real estate, come l'oste...


> Ma nel 2006 e ancor più nel 2007 la casa come prodotto da investimento
> perde appeal.


appìl, *** appìl, fàscion, marchet, targeting, contractor
sti termini prezzemolo messi per abbellire la comunicazione-sòla...


> nel 2006 ha reso intorno al 3,8% e a fine 2007 potrebbe scendere ancora
> intorno al 3% per cento».


Azzo. Conto Arancio rende il 4,5 lordo, altro che casa.

> Rendimenti in calo per il 2007 li segnala tra gli altri anche Tecnocasa:
> in media nelle grandi città si passa da 4 a un 3,5 per cento.


Numeri tecnokasa ? dividere per 2 e moltiplicare per 0,25 per ottenere la
cifra esatta

> E dello stesso avviso il gruppo Toscano che, registrando nel primo
> trimestre del 2007 un tasso di crescita del 7% in termini di
> compravendite, ritiene che il mercato, nonostante le difficoltà legate a
> un aumento dei tassi e a un rallentamento dei tempi medi di vendita,
> rimane vivace sia sul fronte dei prezzi sia della quantità dell'offerta.


BWAAHA H AHA HA HA HA HA HA HA HA...!!!!!!!!!!!!!!
MA CHE ******* !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Questo che l'ha detto avrà appena finito un corso di marketing per
corrispondenza.....

Saluti immobili!!!


Rispondi citando Condividi su facebook
  #7  
Vecchio 08-04-2007, 17.43.37
immobiliarista
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Immobili, mercato ai massimi, rendimenti in calo


"Gascoigne" <no@no.it> ha scritto nel messaggio
news:Il3Sh.2098$uJ5.38328@twister2.libero.it...

> Tuttavia, se da noi non è ipotizzabile un problema di bolla immobiliare,
> grazie soprattutto alla solidità delle famiglie italiane e al fatto che
> restano tra le meno indebitate,


ROTFL la "solidità" delle famiglie ? Ma se abbiamo stipendi inferiori alla
grecia e al portogallo, e spopolano insulsi contratti a progetto senza
progetto, contro ogni legalità. Dove sta quesa "solidità"? Campa un po'
meglio quella larga percentuale di gente che può evadere le tasse, o chi può
dare le firme della nonna pensionata con un rene solo....ma vaglielo un po'
a spiegare a questi.

> spiega Alessandro Ghisolfi, responsabile ufficio studi di Ubh -


capirai ubh real estate, come l'oste...


> Ma nel 2006 e ancor più nel 2007 la casa come prodotto da investimento
> perde appeal.


appìl, *** appìl, fàscion, marchet, targeting, contractor
sti termini prezzemolo messi per abbellire la comunicazione-sòla...


> nel 2006 ha reso intorno al 3,8% e a fine 2007 potrebbe scendere ancora
> intorno al 3% per cento».


Azzo. Conto Arancio rende il 4,5 lordo, altro che casa.

> Rendimenti in calo per il 2007 li segnala tra gli altri anche Tecnocasa:
> in media nelle grandi città si passa da 4 a un 3,5 per cento.


Numeri tecnokasa ? dividere per 2 e moltiplicare per 0,25 per ottenere la
cifra esatta

> E dello stesso avviso il gruppo Toscano che, registrando nel primo
> trimestre del 2007 un tasso di crescita del 7% in termini di
> compravendite, ritiene che il mercato, nonostante le difficoltà legate a
> un aumento dei tassi e a un rallentamento dei tempi medi di vendita,
> rimane vivace sia sul fronte dei prezzi sia della quantità dell'offerta.


BWAAHA H AHA HA HA HA HA HA HA HA...!!!!!!!!!!!!!!
MA CHE ******* !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Questo che l'ha detto avrà appena finito un corso di marketing per
corrispondenza.....

Saluti immobili!!!


Rispondi citando Condividi su facebook
  #8  
Vecchio 08-04-2007, 17.43.37
immobiliarista
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Immobili, mercato ai massimi, rendimenti in calo


"Gascoigne" <no@no.it> ha scritto nel messaggio
news:Il3Sh.2098$uJ5.38328@twister2.libero.it...

> Tuttavia, se da noi non è ipotizzabile un problema di bolla immobiliare,
> grazie soprattutto alla solidità delle famiglie italiane e al fatto che
> restano tra le meno indebitate,


ROTFL la "solidità" delle famiglie ? Ma se abbiamo stipendi inferiori alla
grecia e al portogallo, e spopolano insulsi contratti a progetto senza
progetto, contro ogni legalità. Dove sta quesa "solidità"? Campa un po'
meglio quella larga percentuale di gente che può evadere le tasse, o chi può
dare le firme della nonna pensionata con un rene solo....ma vaglielo un po'
a spiegare a questi.

> spiega Alessandro Ghisolfi, responsabile ufficio studi di Ubh -


capirai ubh real estate, come l'oste...


> Ma nel 2006 e ancor più nel 2007 la casa come prodotto da investimento
> perde appeal.


appìl, *** appìl, fàscion, marchet, targeting, contractor
sti termini prezzemolo messi per abbellire la comunicazione-sòla...


> nel 2006 ha reso intorno al 3,8% e a fine 2007 potrebbe scendere ancora
> intorno al 3% per cento».


Azzo. Conto Arancio rende il 4,5 lordo, altro che casa.

> Rendimenti in calo per il 2007 li segnala tra gli altri anche Tecnocasa:
> in media nelle grandi città si passa da 4 a un 3,5 per cento.


Numeri tecnokasa ? dividere per 2 e moltiplicare per 0,25 per ottenere la
cifra esatta

> E dello stesso avviso il gruppo Toscano che, registrando nel primo
> trimestre del 2007 un tasso di crescita del 7% in termini di
> compravendite, ritiene che il mercato, nonostante le difficoltà legate a
> un aumento dei tassi e a un rallentamento dei tempi medi di vendita,
> rimane vivace sia sul fronte dei prezzi sia della quantità dell'offerta.


BWAAHA H AHA HA HA HA HA HA HA HA...!!!!!!!!!!!!!!
MA CHE ******* !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Questo che l'ha detto avrà appena finito un corso di marketing per
corrispondenza.....

Saluti immobili!!!


Rispondi citando Condividi su facebook
  #9  
Vecchio 08-04-2007, 17.43.37
immobiliarista
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Immobili, mercato ai massimi, rendimenti in calo


"Gascoigne" <no@no.it> ha scritto nel messaggio
news:Il3Sh.2098$uJ5.38328@twister2.libero.it...

> Tuttavia, se da noi non è ipotizzabile un problema di bolla immobiliare,
> grazie soprattutto alla solidità delle famiglie italiane e al fatto che
> restano tra le meno indebitate,


ROTFL la "solidità" delle famiglie ? Ma se abbiamo stipendi inferiori alla
grecia e al portogallo, e spopolano insulsi contratti a progetto senza
progetto, contro ogni legalità. Dove sta quesa "solidità"? Campa un po'
meglio quella larga percentuale di gente che può evadere le tasse, o chi può
dare le firme della nonna pensionata con un rene solo....ma vaglielo un po'
a spiegare a questi.

> spiega Alessandro Ghisolfi, responsabile ufficio studi di Ubh -


capirai ubh real estate, come l'oste...


> Ma nel 2006 e ancor più nel 2007 la casa come prodotto da investimento
> perde appeal.


appìl, *** appìl, fàscion, marchet, targeting, contractor
sti termini prezzemolo messi per abbellire la comunicazione-sòla...


> nel 2006 ha reso intorno al 3,8% e a fine 2007 potrebbe scendere ancora
> intorno al 3% per cento».


Azzo. Conto Arancio rende il 4,5 lordo, altro che casa.

> Rendimenti in calo per il 2007 li segnala tra gli altri anche Tecnocasa:
> in media nelle grandi città si passa da 4 a un 3,5 per cento.


Numeri tecnokasa ? dividere per 2 e moltiplicare per 0,25 per ottenere la
cifra esatta

> E dello stesso avviso il gruppo Toscano che, registrando nel primo
> trimestre del 2007 un tasso di crescita del 7% in termini di
> compravendite, ritiene che il mercato, nonostante le difficoltà legate a
> un aumento dei tassi e a un rallentamento dei tempi medi di vendita,
> rimane vivace sia sul fronte dei prezzi sia della quantità dell'offerta.


BWAAHA H AHA HA HA HA HA HA HA HA...!!!!!!!!!!!!!!
MA CHE ******* !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Questo che l'ha detto avrà appena finito un corso di marketing per
corrispondenza.....

Saluti immobili!!!


Rispondi citando Condividi su facebook
  #10  
Vecchio 08-04-2007, 17.43.37
immobiliarista
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Immobili, mercato ai massimi, rendimenti in calo


"Gascoigne" <no@no.it> ha scritto nel messaggio
news:Il3Sh.2098$uJ5.38328@twister2.libero.it...

> Tuttavia, se da noi non è ipotizzabile un problema di bolla immobiliare,
> grazie soprattutto alla solidità delle famiglie italiane e al fatto che
> restano tra le meno indebitate,


ROTFL la "solidità" delle famiglie ? Ma se abbiamo stipendi inferiori alla
grecia e al portogallo, e spopolano insulsi contratti a progetto senza
progetto, contro ogni legalità. Dove sta quesa "solidità"? Campa un po'
meglio quella larga percentuale di gente che può evadere le tasse, o chi può
dare le firme della nonna pensionata con un rene solo....ma vaglielo un po'
a spiegare a questi.

> spiega Alessandro Ghisolfi, responsabile ufficio studi di Ubh -


capirai ubh real estate, come l'oste...


> Ma nel 2006 e ancor più nel 2007 la casa come prodotto da investimento
> perde appeal.


appìl, *** appìl, fàscion, marchet, targeting, contractor
sti termini prezzemolo messi per abbellire la comunicazione-sòla...


> nel 2006 ha reso intorno al 3,8% e a fine 2007 potrebbe scendere ancora
> intorno al 3% per cento».


Azzo. Conto Arancio rende il 4,5 lordo, altro che casa.

> Rendimenti in calo per il 2007 li segnala tra gli altri anche Tecnocasa:
> in media nelle grandi città si passa da 4 a un 3,5 per cento.


Numeri tecnokasa ? dividere per 2 e moltiplicare per 0,25 per ottenere la
cifra esatta

> E dello stesso avviso il gruppo Toscano che, registrando nel primo
> trimestre del 2007 un tasso di crescita del 7% in termini di
> compravendite, ritiene che il mercato, nonostante le difficoltà legate a
> un aumento dei tassi e a un rallentamento dei tempi medi di vendita,
> rimane vivace sia sul fronte dei prezzi sia della quantità dell'offerta.


BWAAHA H AHA HA HA HA HA HA HA HA...!!!!!!!!!!!!!!
MA CHE ******* !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Questo che l'ha detto avrà appena finito un corso di marketing per
corrispondenza.....

Saluti immobili!!!


Rispondi citando Condividi su facebook
Links Sponsorizzati
Advertisement
Rispondi


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata
Modalità visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Disattivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Mercato Immobiliare - Avellino : Immobili: vendite a picco, nel 2009 meno 21% e calo dei prezzi -10% MarioItalia Offerte e Annunci 0 29-04-2010 19.29.21
Mercato immobiliare - Quello che non si vuole far conoscere ai cittadini MarioItalia Offerte e Annunci 0 27-04-2010 19.28.50
Mercato Immobiliare - Bergamo e provincia - prezzi in discesa del -10% e calo transazione del -15% MarioItalia Offerte e Annunci 0 01-04-2010 21.47.24
[RECE] Il mondo in un mercato Bnx Viaggi Forum Principale 437 05-07-2009 20.26.37
Calo del prezzo delle CASE del 32% entro settembre 2008 Consulting - ANSA Offerte e Annunci 70 25-09-2008 17.35.52


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 10.00.33.


www.ForumViaggiare.com
Ad Management by RedTyger