www.ForumViaggiare.com

Links Sponsorizzati


Torna indietro   www.ForumViaggiare.com > ForumViaggiare > Viaggi Forum Principale

Tags: , , ,

Rispondi
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione Modalità visualizzazione
  #1  
Vecchio 03-06-2010, 18.22.48
Ale78
 
Messaggi: n/a
Predefinito Recensione Libano - aprile 2010

Recensione Libano 2010

Eh, viaggiare mi piace, leggere i racconti di viaggio anche, scriverli
un po' meno... o molto meno... così, nonostante sia andato in Libano
prima di Carla, metto giù la recensione solo ora, facendomi
superare :P
Adoro parlare dei miei viaggi, mi piace tenere un diario di viaggio
dove immortalare le mie impressioni del momento, chissà perchè
scrivere un riassunto mi risulta così noioso :P
Ma sono davvero poche le recensioni su questo paese, e ancor meno
quelle di chi viaggia zaino in spalla, è quasi un obbligo dire la
propria :)

Sono stato in Libano 9 giorni, essendo arrivato a Beirut alle 2 del
mattino del giorno 24 aprile e ripartito il 2 maggio. Sono stati più
che sufficienti per visitare abbastanza bene il paese. Girando con
mezzo proprio basterebbe anche meno tempo. Viaggiando in solitaria e
in economia invece il mezzo pubblico è d'obbligo :)
Ho scelto il Libano per svariati motivi... in primo luogo pratici: per
esempio cercavo una meta visitabile come si
deve anche con una sola settimana di ferie e con clima adeguato
(infatti di solito mi godevo il mix sole + arietta
fresca, che soddisfazione). Altri invece erano di interesse culturale,
principalmente per Baalbek e Tiro. Inoltre,
volevo vedere di persona il popolo libanese, dai mille contrasti
eppure unito al tempo stesso.
Il Libano ha ripagato le mie aspettative. E' un paese facile da girare
se si sta sulla costa, molto più complicato se si visita l'interno.
Ecco un riepilogo di quanto fatto, sperando che possa essere utile a
quanti vorranno visitare questo paese, nel quale nonostante i soldati
siano ovunque non si avverte mai pericolo e ci si sente sempre a
proprio agio. Si può visitare quasi tutto facendo base a Beirut,
città che non mi è piaciuta particolarmente. Io ho fatto anche una
notte a Baalbek e due a Bcharrè nella valle di Qadisha, e non mi sono
pentito della scelta, anzi.

23 aprile
Partenza da Bergamo con Alitalia (412 euro), scalo a Roma e arrivo a
Beirut alle 2 e passa di notte. Ho scelto Alitalia per poter partire
da Orio, per me comodissimo, e per gli orari di mio gradimento. Il
prezzo era di mercato.
Per la prima volta mi faccio venire a prendere all'aeroporto
dall'albergo... albergo si fa per dire, la pensioncina Talal new's
hotel prenotata dall'Italia è una squallida, anche se l'atmosfera è
buona. E' piena di giovani ed è uno dei pochi posti economici in
Beirut (20 $ la singola, 10 $ la camerata in comune, 8$ la terrazza in
comune).

24 aprile
Sveglia alle 10 causa ore piccole per il volo. Vado in minibus fino a
Biblo, arrivarci è stato più che semplice ed ultraeconomico.
Addirittura alla stazione degli autobus di Charles Helou, vicina al
mio alberghetto, c'è un addetto che parla un ottimo inglese e che ha
l'incarico di aiutare i (rari) turisti stranieri.
Biblo è carina, mi sono piaciute più le zone medioevali delle rovine.
E' forse la città più turistica che ho incontrato, anche se il turismo
era tutto locale. Al ritorno a Beirut giro per il quartiere di
Downtown, ricostruita dopo la guerra civile, uno dei posti più costosi
e alla moda dell'universo, ho provato l'incredibile sensazione di
sentirmi povero nel terzo mondo :)

25 aprile
Visita alla Grotta di Jeita. Arrivarci è scomodo e costoso (minibus
+taxi), l'ingresso è caro e non ne vale assolutamente la pena se si
hanno visto grotte come Postumia. A dire il vero tutti quelli che ho
incontrato la descrivono entusiasti, quindi prendete con le pinze la
mia opinione :)
Tornato a Beirut ho visitato il museo, nonostante non sia un
appassionato l'ho trovato di mio gusto, "poco ma buono", quasi privo
del solito vasellame che un ignorante come me non può apprezzare... e
ricco di interessanti reperti di tutta la nazione.
Ho percorso a piedi la linea verde. I palazzi crivellati di colpi ci
sono ancora, ma quasi tutto ormai è stato ricostruito o ristrutturato,
e sono l'eccezione, non la regola. Noto un paio di carroarmati lungo
la via, ma nonostante l'uomo a bordo sembrano parcheggiati da molto
tempo :)


26 aprile
Visita di Tiro, magnifica! Ci si arriva con i minibus da Cola e
cambiando a Sidone, piuttosto facile. Il primo sito archeologico
visitato ha un ippodromo immenso nel quale è facile, anche grazie al
film Ben Hur, le corse
delle bighe :) Ho passato un sacco di tempo fermo seduto, in diversi
punti, lasciandomi trasportare dalla fantasia. Per arrivare al secondo
sito archeologico la strada più breve passa da un campo palestinese...
non sono ben informato sulla sicurezza della zona così faccio un giro
largo... per la strada ci sono le torrette con i soldati sudcoreani
appostati come cecchini. Il secondo sito archeologico è piacevole per
la posizione più che per i resti in sè. Il colpo d'occhio del
colonnato con il mare blu dietro è notevole. Si arriva fino al mare,
l'acqua è particolarmente limpida, se dovesse tornare la pace queste
zone hanno potenzialità turistiche notevoli.
Ma quello che mi veramente entusiasmato di Tiro è stata la città
vecchia. Qui mi sono fatto tagliare barba e capelli da un barbiere che
sembrava al primo giorno di lavoro da quanto era imbranato... ma mi
dovevo far solo rasare i capelli corti corti, quindi nonostante la
fatica riesce nell'impresa :)
Il mercato è autentico e mi appassiona... la popolazione di Tiro è
molto conservatrice, anche nel vestiario, ma questo non vieta loro di
sorridere al turista :) Contrariamente ai souq arabi cui si è
abituati qui nessuno insiste per far comprare, anzi si è lasciati
abbastanza tranquilli. Da una bancarella scelgo un prodotto da forno,
una sorta di brioche ripiena di formaggio dolce, che mi ha lasciato
senza fiato da quanto era buono :)
Nel ritorno decido di fermarmi brevemente a Sidone... in realtà ci
passo più tempo del previsto, anche se la città è sicuramente meno
bella di Tiro... il souq è molto grazioso, il castello invece non
merita la visita. La cosa migliore mi è capitata per caso... Dopo
essermi attardato a fumare la shisha (cioè il narghilè) sul lungo
mare, esco inebriato e nonostante l'ora ormai sia tarda decido di
andare al sito fenicio di Echmoun... Salgo su un taxi, accordandomi
per un andata e ritorno... l'autista è un ragazzo palestinese che ha
un'idea solo vaga di dove possa essere il sito... per fortuna lungo
la strada incontra un ragazzo della zona che va nella stessa
direzione. Arrivo al sito che è già chiuso... ma dato che l'ingresso è
gratuito e la recinzione è solo parziale non mi faccio molti scrupoli
a scavalcare... seguito dal taxista e dall'altro passeggero :D Non mi
fermo più di 10 minuti, il sito non è nulla di che e già stavo
pensando di aver buttato via il tempo... e invece il meglio della
giornata stava per arrivare. L'altro passeggero abita nelle colline
circostanti... per cui mi il taxi comincia una lunga strada tortuosa
con viste spettacolari su uliveti e agrumeti...una meraviglia anche
per il taxista, che si ferma più volte con la scusa di farmi fare due
foto, quando in realtà voleva godersi il panorama :D
Al ritorno sono io a dare indicazioni a lui sulla strada, se ripenso a
quando da bambino non avevo senso
dell'orientamento mi viene da ridere :D
Ritorno a Beirut con uno degli ultimi minibus, distrutto ma felice.

27-28 aprile
Lascio Beirut; parto presto con uno dei primi autobus per Tripoli...
scelgo un mezzo "lussuoso", mi costa solo
l'equivalente di due euro in tutto, è più veloce e ovviamente più
comodo... Arrivato a Tripoli, cui ho previsto solo una breve tappa
prima di spostarmi verso le montagne, faccio colazione da Hallab, la
pasticceria più famosa del Libano, e ho un orgasmo alimentare ad ogni
assaggio :)
Tripoli è medioriente al 100%... il souq è splendido, dopo Tiro e
Sidone non ho voglia di passarci troppo tempo anche se è sicuramente
migliore, in particolare la parte agricola... la cosa che più mi ha
colpito sono stati i venditori ambulanti di caffè, che si muovevano a
piedi facendo tintinnare le tazzine per richiamare i clienti.
La fortezza invece secondo me non merita una visita. Piuttosto stanco
(considerato che giro con il bagaglio, che
pur essendo solo uno zainetto di 8 o 9 kg, si fa sentire dopo un po')
mi fermo a fumare la shisha appena fuori dal
mercato. Pago una miseria, i prezzi alti di Beirut sono solo un
ricordo :D
Per andare a Bcharrè, nella valle di Qadisha, prendo un taxi
collettivo, eravamo in 7 su un auto da 5, e io condividevo il posto
davanti con un anziano della valle...
Inutile dire che per dargli il maggior comfort possibile ho viaggiato
sentendomi una sardina :D I taxi collettivi fanno il giro dei
paesini e lasciano le persone direttamente alla porta di casa...
quando saluto l'anziano maronita, con cui ho chiaccherato tutto il
tempo in francese, ancora un po' mi abbracciava :) Infatti qui la
gente è molto ospitale... addirittura quando il taxi si è fermato in
salita (troppo carico), gli altri passeggeri volevano che io rimanessi
a bordo mentre loro spingevano... io ovviamente sono sceso, con
ridicolo orgoglio mi sono puntato il dito sul petto, ho detto solo
"Italia" e ho cominciato a spingere come se ne dipendesse della mia
vita :P Non sia mai che faccia fare brutte figure al mio paese quando
sono all'estero, ne fanno già abbastanza i nostri politici :)
A Bcharrè ho alloggiato all'Akbar Tiger House, camerata in comune, ma
davvero grazioso e pulitissimo. Qui ho avuto gli incontri migliori
della vacanza. Splendide le chiaccherate con una coppia di francesi e
con un americano. Si potrebbe passare diversi giorni a Bcharrè, da
dedicare ovviamente al trekking. Un giorno e mezzo è il minimo. Mezza
giornata per i Cedri, carini, e una per camminare nella vallata di
Qadisha (imperdibile). Nella vallata di sono monasteri antichissimi
che meritano ampiamente una visita, per non parlare della piacevolezza
della passeggiata (che panorami!!!). Con un altro giorno a
disposizione avrei fatto anche la salita fino alla vetta
più alta del libano, sarà per un'altra volta.

29 aprile
Parto alle 9, dividendo il taxi con una coreana. Non ci sono altri
modi per arrivare a Baalbek dalla strada più breve. 50$ l'auto, ma ne
vale la pena: sul passo fra la valle di Qadisha e la valle della Beeka
ci sono due metri
di neve, da impazzire!!!
Arrivato a Baalbek mi reco in una topaia vista rovine... dalla
finestra della mia camera in comune mi godo uno dei siti archeologici
più importanti del mondo. Sorrido pensando che altrove dal punto in
cui guardo ci sarebbero
gli hotel lussuosissimi. Il sito archeologico è imperdibile e merita
diverse ore di visita nonostante non sia vastissimo. Quello che manca
per essere indimenticabile è il contesto naturale assente... Siti
archeologici come Petra o Macchu Picchu per esempio mi avevano
incantato anche per dove erano, non solo per cosa
avevano :) Nonostante ciò il Tempio di Bacco è a dir poco
spettacolare!!!!


30 aprile
Giornata assai stancante... minibus per Chtaura, minibus per Aanjar,
vengo lasciato sulla strada principale e mi
toccano alcuni km a piedi.... Il sito archeologico di Aanjar sfigura
rispetto a Baalbek, sarebbe meglio visitarlo prima :)
Ritorno a piedi sulla strada principale, taxi collettivo per Chtaura,
minibus per Zahlè, taxi collettivo per andare
a pranzare nella zona del caffè de Bardouni (dove mangio
divinamente)... camminata di qualche km per tornare al punto in cui si
prendono i mezzi... minibus per Beirut... taxi collettivo per la mia
zona dell'alberghetto... tutto
questo, compresi i parecchi km a piedi, con il bagaglio... sono
arrivato stremato... e siccome prima di partire non avevo prenotato
l'alberghetto ("tanto è mezzo vuoto!"... le ultime parole famose) per
dormire devo aspettare che a mezzanotte vadano via gli ospiti e mi
venga lasciata libera la "hall" per aprire il divano letto... poi
invece di dormire chiacchero per un'ora e mezza con un ragazzo di
Praga che condive con me il salottino ^^' hihihi

1 maggio
Mi sveglio un po' rimbambito... dalla "stazione degli autobus
" (leggesi: rotatoria adibita a stazione degli autobus) di Cola prendo
un bus per Beiteddine... mi lascia parecchi km fuori dal paese, ma la
strada per arrivarci è panoramica, con vista sui monti Chouf. il
Palazzo a Beiteddine è chiuso per visita presidenziale o qualcosa del
genere (infatti c'è una concentrazione di soldati mai visto prima,
anche in confronto al resto della nazione, dove c'è cmq un soldato ad
ogni angolo). Vado a piedi fino al villaggio di Deir el Qamar... la
strada mi sembra più lunga di quanto descritto dalla Lonely Planet...
magari invece di 6 km sono 10... ma quasi tutti in discesa ed è una
piacevole passeggiata. Il villaggio poi è carinissimo! Qui però la
Lonely scarseggia sulle modalità di spostamento... per fortuna
viaggiando solo e non avendo persone al seguito cui badare non sono
preoccupato... comincio a camminare... dopo un po' trovo chi mi dà un
paesaggio fino ad un altro paesino, dove ritrovo l'autobus :)
A Beirut decido di farmi tutto l'immenso lungomare a piedi...
incredibile il contrasto fra chi fa jogging a dorso nudo con l'Ipod e
le donne completamente coperte... l'ennesima differenza in un paese
che mi è piaciuto anche per questi contrasti davvero particolari.
La sera in albergo vengo "promosso" dal divano letto alla terrazza in
comune... peccato che alle 4.40 vengo svegliato da un inglese ubriaco
che voleva dormire nella mia brandina, e un'ora dopo dall'unica
pioggia libanese :)
Poco male, ho proseguito il mio riposo sul divano :)

2 maggio
Per pigrizia e stanchezza dormo fino a tardi, e per paranoia parto con
grande anticipo per l'aeroporto. Se si parte durante il giorno se si
ha la voglia di fare qualche passo si arriva all'aeroporto con
l'equivalente di 50 centesimi di
euro con un comodo minibus.
Stranamente, il passaporto mi viene controllato molto meglio
all'uscita che all'entrata :)
NB cmq in entrata mi hanno controllato da dove ero entrato in
Giordania per verificare che non fossi passato da Israele :P solo
che io il confine fra Giordania e Israele l'avevo fatto in uscita e
non compariva ahahahah


Conclusioni
Il Libano merita un viaggio? Sicuramente sì! Probabilmente non sarà il
viaggio più bello della vs. vita ma vi lascerà sicuramente qualcosa,
con le sue diversità incredibili di persone, tradizioni, panorami e
clima a pochi chilometri... Tanti viaggiatori lo abbinano alla
Siria... volendo si può entrare da Tripoli e uscire dalla Valle della
Beeka con direzione Damasco, dedicando il proprio tempo solo agli
highlights (Valle di Qadisha e Baalbek)... ma più di una persona che
ho conosciuto ha poi deciso di passare più tempo del previsto in
Libano, quindi nel caso siate preparati a modificare il vs. itinerario
di viaggio per dedicare più giorni del previsto a questo piccolo
grande paese :)
La gente vi piacerà: è abbastanza ospitale ma soprattutto
onestissima... in tutta la vacanza solo una volta hanno
cercato di applicarmi un prezzo diverso da quello dei locali... per
cui non si tratta, è inutile persino chiedere il prezzo di qualcosa
prima di sceglierla! Paese a rischio? Per quanto riguarda la
situazione internazionale probabilmente sì, per la criminalità comune
no... io normalmente sono un paranoico, in Libano tenevo lo
zainetto dietro la schiena nei souq... giro con fare molto più
guardingo in Italia...

Passiamo ai conti.
Beirut è carissima, se si vuol fare "la bella vita" con alberghi di
lusso e ristoranti graziosi preparatevi ad una
salassata. Se come siete morti di fame, e vi accontentate della
pensioncina squallida (ma dall'ambiente allegro) e di spuntini (molto
vari, fra l'altro) però potete spendere poco. Nel resto della nazione
si spende abbastanza poco comunque :) Fra una cosa e l'altra ho speso
qualcosa meno di 400 euro in 9 giorni, compreso qualche pensierino,
oltre ovviamente al biglietto aereo. Il visto è gratuito.

A proposito di conti... non potrei davvero contare le volte che mi è
stato detto "welcome!" ... incalcolabili!!!!

Chi ha bisogno di consigli per come muoversi o è solo curioso chieda
pure, detesto fare recensioni ma non sono così carogna da evitare una
risposta :)
Rispondi citando Condividi su facebook
Links Sponsorizzati
Advertisement
  #2  
Vecchio 04-06-2010, 08.05.04
Albertuan au travail
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Recensione Libano - aprile 2010

Quello strano tipo di Ale78 dopo arduo muoversi di neuroni ha
dichiarato[color=blue]
> Recensione Libano 2010
>
> Eh, viaggiare mi piace, leggere i racconti di viaggio anche, scriverli
> un po' meno...[/color]
[color=blue]
> *Se come me siete morti di fame*, e vi accontentate della
> pensioncina squallida (ma dall'ambiente allegro) e di spuntini (molto
> vari, fra l'altro) però potete spendere poco.[/color]

Vuoi la tessera onoraria della NaciNaci? :-D
E' un po' che non leggevo una RECE "umana", grazie ;-)

A1

--
[url]http://nacinaci.altervista.org/[/url]
Collezioni indirizzi e-mail? uelli59(at)gmail(.)com


Rispondi citando Condividi su facebook
  #3  
Vecchio 04-06-2010, 08.05.04
Albertuan au travail
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Recensione Libano - aprile 2010

Quello strano tipo di Ale78 dopo arduo muoversi di neuroni ha
dichiarato[color=blue]
> Recensione Libano 2010
>
> Eh, viaggiare mi piace, leggere i racconti di viaggio anche, scriverli
> un po' meno...[/color]
[color=blue]
> *Se come me siete morti di fame*, e vi accontentate della
> pensioncina squallida (ma dall'ambiente allegro) e di spuntini (molto
> vari, fra l'altro) però potete spendere poco.[/color]

Vuoi la tessera onoraria della NaciNaci? :-D
E' un po' che non leggevo una RECE "umana", grazie ;-)

A1

--
[url]http://nacinaci.altervista.org/[/url]
Collezioni indirizzi e-mail? uelli59(at)gmail(.)com


Rispondi citando Condividi su facebook
Links Sponsorizzati
Advertisement
  #4  
Vecchio 04-06-2010, 08.05.04
Albertuan au travail
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Recensione Libano - aprile 2010

Quello strano tipo di Ale78 dopo arduo muoversi di neuroni ha
dichiarato[color=blue]
> Recensione Libano 2010
>
> Eh, viaggiare mi piace, leggere i racconti di viaggio anche, scriverli
> un po' meno...[/color]
[color=blue]
> *Se come me siete morti di fame*, e vi accontentate della
> pensioncina squallida (ma dall'ambiente allegro) e di spuntini (molto
> vari, fra l'altro) però potete spendere poco.[/color]

Vuoi la tessera onoraria della NaciNaci? :-D
E' un po' che non leggevo una RECE "umana", grazie ;-)

A1

--
[url]http://nacinaci.altervista.org/[/url]
Collezioni indirizzi e-mail? uelli59(at)gmail(.)com


Rispondi citando Condividi su facebook
  #5  
Vecchio 04-06-2010, 08.05.04
Albertuan au travail
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Recensione Libano - aprile 2010

Quello strano tipo di Ale78 dopo arduo muoversi di neuroni ha
dichiarato[color=blue]
> Recensione Libano 2010
>
> Eh, viaggiare mi piace, leggere i racconti di viaggio anche, scriverli
> un po' meno...[/color]
[color=blue]
> *Se come me siete morti di fame*, e vi accontentate della
> pensioncina squallida (ma dall'ambiente allegro) e di spuntini (molto
> vari, fra l'altro) però potete spendere poco.[/color]

Vuoi la tessera onoraria della NaciNaci? :-D
E' un po' che non leggevo una RECE "umana", grazie ;-)

A1

--
[url]http://nacinaci.altervista.org/[/url]
Collezioni indirizzi e-mail? uelli59(at)gmail(.)com


Rispondi citando Condividi su facebook
  #6  
Vecchio 04-06-2010, 08.05.04
Albertuan au travail
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Recensione Libano - aprile 2010

Quello strano tipo di Ale78 dopo arduo muoversi di neuroni ha
dichiarato[color=blue]
> Recensione Libano 2010
>
> Eh, viaggiare mi piace, leggere i racconti di viaggio anche, scriverli
> un po' meno...[/color]
[color=blue]
> *Se come me siete morti di fame*, e vi accontentate della
> pensioncina squallida (ma dall'ambiente allegro) e di spuntini (molto
> vari, fra l'altro) però potete spendere poco.[/color]

Vuoi la tessera onoraria della NaciNaci? :-D
E' un po' che non leggevo una RECE "umana", grazie ;-)

A1

--
[url]http://nacinaci.altervista.org/[/url]
Collezioni indirizzi e-mail? uelli59(at)gmail(.)com


Rispondi citando Condividi su facebook
  #7  
Vecchio 04-06-2010, 08.05.04
Albertuan au travail
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Recensione Libano - aprile 2010

Quello strano tipo di Ale78 dopo arduo muoversi di neuroni ha
dichiarato[color=blue]
> Recensione Libano 2010
>
> Eh, viaggiare mi piace, leggere i racconti di viaggio anche, scriverli
> un po' meno...[/color]
[color=blue]
> *Se come me siete morti di fame*, e vi accontentate della
> pensioncina squallida (ma dall'ambiente allegro) e di spuntini (molto
> vari, fra l'altro) però potete spendere poco.[/color]

Vuoi la tessera onoraria della NaciNaci? :-D
E' un po' che non leggevo una RECE "umana", grazie ;-)

A1

--
[url]http://nacinaci.altervista.org/[/url]
Collezioni indirizzi e-mail? uelli59(at)gmail(.)com


Rispondi citando Condividi su facebook
  #8  
Vecchio 04-06-2010, 08.05.04
Albertuan au travail
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Recensione Libano - aprile 2010

Quello strano tipo di Ale78 dopo arduo muoversi di neuroni ha
dichiarato[color=blue]
> Recensione Libano 2010
>
> Eh, viaggiare mi piace, leggere i racconti di viaggio anche, scriverli
> un po' meno...[/color]
[color=blue]
> *Se come me siete morti di fame*, e vi accontentate della
> pensioncina squallida (ma dall'ambiente allegro) e di spuntini (molto
> vari, fra l'altro) però potete spendere poco.[/color]

Vuoi la tessera onoraria della NaciNaci? :-D
E' un po' che non leggevo una RECE "umana", grazie ;-)

A1

--
[url]http://nacinaci.altervista.org/[/url]
Collezioni indirizzi e-mail? uelli59(at)gmail(.)com


Rispondi citando Condividi su facebook
  #9  
Vecchio 04-06-2010, 08.05.04
Albertuan au travail
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Recensione Libano - aprile 2010

Quello strano tipo di Ale78 dopo arduo muoversi di neuroni ha
dichiarato[color=blue]
> Recensione Libano 2010
>
> Eh, viaggiare mi piace, leggere i racconti di viaggio anche, scriverli
> un po' meno...[/color]
[color=blue]
> *Se come me siete morti di fame*, e vi accontentate della
> pensioncina squallida (ma dall'ambiente allegro) e di spuntini (molto
> vari, fra l'altro) però potete spendere poco.[/color]

Vuoi la tessera onoraria della NaciNaci? :-D
E' un po' che non leggevo una RECE "umana", grazie ;-)

A1

--
[url]http://nacinaci.altervista.org/[/url]
Collezioni indirizzi e-mail? uelli59(at)gmail(.)com


Rispondi citando Condividi su facebook
  #10  
Vecchio 04-06-2010, 08.05.04
Albertuan au travail
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Recensione Libano - aprile 2010

Quello strano tipo di Ale78 dopo arduo muoversi di neuroni ha
dichiarato[color=blue]
> Recensione Libano 2010
>
> Eh, viaggiare mi piace, leggere i racconti di viaggio anche, scriverli
> un po' meno...[/color]
[color=blue]
> *Se come me siete morti di fame*, e vi accontentate della
> pensioncina squallida (ma dall'ambiente allegro) e di spuntini (molto
> vari, fra l'altro) però potete spendere poco.[/color]

Vuoi la tessera onoraria della NaciNaci? :-D
E' un po' che non leggevo una RECE "umana", grazie ;-)

A1

--
[url]http://nacinaci.altervista.org/[/url]
Collezioni indirizzi e-mail? uelli59(at)gmail(.)com


Rispondi citando Condividi su facebook
Rispondi


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata
Modalità visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Disattivato
Le faccine sono Disattivato
Il codice [IMG] è Disattivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Recensione Armenia 2011 (+ Tblisi + Nagorno Karabakh) Ale78 Viaggi Forum Principale 54 30-04-2011 14.44.46
consigli per Spagna, Andalusia e invito: chi viene a fine aprile? Maddalena Bettini Viaggi Forum Principale 90 10-06-2007 17.34.27
Re: aprile ad AMSTERDAM vonturm Viaggi Forum Principale 1 10-06-2007 17.22.13


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 12.25.14.


www.ForumViaggiare.com
Ad Management by RedTyger